Asm, ecco l’Ecocalendario 2023: novità per gli ipovedenti e sulle bioplastiche

di Alessio Ludovici | 12 Gennaio 2023 @ 14:10 | AMBIENTE
braille
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Presentato questa mattina, a Palazzo Fibbioni, il nuovo Eco Calendario di Asm per l’anno 2023. A spiegare il contenuto e le novità di quest’anno, Lanfranco Massimi, amministratore unico di Asm, il sindaco Pierluigi Biondi, l’assessore all’ambiente Fabrizio Taranta. Insieme a loro Antonio Rotondi dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti e il dirigente comunale Vincenzo Tarquini che, insieme all’architetto Alessia Venta dell’ufficio per il disability manager, hanno ideato e confezionato una delle novità più significative. L’Eco calendario, infatti, quest’anno è anche più accessibile e disponibile anche in braille. L’Asm spa ha realizzato, inoltre, una serie di QR code che possono essere identificati dai lettori e telefonini  in modo che gli ipovedenti possano avere tutte le informazioni riportate nell’ecocalendario e possano correttamente individuare il colore dei bidoni.

“L’abbiamo detto più volte – il commento del sindaco Pierluigi Biondi – che molto spesso la capacità di una città di essere vicina a chi è in difficoltà può essere misurata anche in piccoli gesti”. Il sindaco si è quindi soffermato su una valutazione della situazione dell’azienda: “Passi in avanti importanti sono stati fatti sul ciclo dei rifiuti e, nonostante questo clima belligerante intorno, l’azienda non è più chiusa all’interno della città ma è diventata interlocutore di tanti comuni del circondario che hanno deciso di diventare parte integrante di Asm.”

Soddisfatto Antonio Rotondi, dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti, per un’iniziativa che aiuta nei percorsi di autonomia delle persone con disabilità, il frutto di una positiva collaborazione sottolineata anche da Lanfranco Massimi e Fabrizio Taranta. 

L’altra novità: le bioplastiche
Altra novità dell’anno la possibilità di differenziare le bioplastiche che dovranno essere conferite nell’umido, facendo attenzione che siano le plastiche, identificate da apposite icone, idonee allo scopo. L’ecocalendario, e a breve sarà pronto anche il rifiutometro, è disponibile presso le sedi ASM Spa, le sedi comunali (Palazzo Fibbioni, Sede settore Ambiente, sede comunale di via Ulisse Nurzia, Sede comunale Villa Gioia,) la delegazione di Paganica e quella di Sassa. Sarà inoltre disponibile presso le edicole di tutto il territorio comunale, quello per ipovedenti anche presso la sede dell’Unione Italiana Ciechi e Sordomuti.
“Un anno duro il 2022 e quello che verra sarà ancora più duro” ha commentato Massimi: “Abbiamo tante sollecitazioni, che sono positive e ci spingono a migliorare. La differenza la facciamo anche come cittadini, cerchiamo di differenziare al meglio e di più, i risultati sono legati anche alla qualità non solo alla quantità della differenziata, invito quindi tutti a cercare di adottare tutte le precauzioni per differenziare al meglio”.

LE INFO UTILI

  • BIOPLASTICHE

Da gennaio 2023 nella frazione di rifiuto ORGANICO è possibile inserire le  BIOPLASTICHE (biodegradabili compostabili) come: buste della spesa, sacchetti per la frutta, posate, bicchieri e stoviglie biodegradabili, capsule del caffè compostabili.  

La presenza di uno di questi simboli sui materiali in bioplastica attesta le caratteristiche di biodegradabilità e compostabilità richieste dalla normativa.

   pastedGraphic.png    pastedGraphic_1.png    pastedGraphic_2.png     pastedGraphic_3.png

  • CONFERIMENTO RIFIUTI  ECOCALENDARIO 2023

Giorni di raccolta: ad ogni giorno corrisponde il tipo di raccolta

  1. 1.Lunedì  ogni 15 giorni Vetro contenitore BLU
  2. 2.Martedì Organico e Bioplastiche contenitore MARRONE 
  3. 3.MercoledìCarta e Tetrapak contenitore BIANCO 
  4. 4.Giovedì Secco residuo Indifferenziato contenitore VERDE
  5. 5.Venerdì Plastica, Metalli e Alluminio contenitore  GIALLO
  6. 6.Sabato – Organico e Bioplastiche contenitore MARRONE

(la raccolta potrebbe subire variazioni durante l’anno in prossimità delle festività) 

  • ESPOSIZIONE DEI RIFIUTI

I rifiuti separati vanno esposti all’esterno dell’abitazione nei contenitori (singoli, condominiali o di prossimità) ricevuti da ASM Spa nei seguenti orari: Dalle ore 22:00 del giorno prima, alle ore 5:00 del giorno di raccolta. 

  • RACCOLTA DALLE 6 ALLE 17

I rifiuti devono essere conferiti negli appositi contenitori forniti da ASM Spa L’Aquila ed esposti sul suolo pubblico (marciapiedi o, in mancanza, a margine del tratto di strada adiacente la propria abitazione), avendo cura di non arrecare intralcio ai pedoni e alla circolazione, dalla sera antecedente il giorno di raccolta. Per la raccolta in condominio e di prossimità si consiglia di rispettare l’ecocalendario e rispettare i giorni. I contenitori vengono consegnati in comodato d’uso gratuito da Asm S.p.A  L’Aquila 

  • ORGANICO e BIOPLASTICHE (Biodegradabili/Compostabili) –  Contenitore Marrone  

L’Organico va inserito nel contenitore Marrone usando buste Biodegradabili/Compostabili. I Residenti in singole abitazioni, che producono piccoli quantitavi di sfalci e potature (max 20 kg) possono esporli all’esterno della propria abitazione in busta chiuse Biodegradabili/Compostabili, di fianco al contenitore da 20 lt nei giorni prestabiliti per la raccolta dell’organico.

I residenti in condominio o coloro che hanno il servizio di raccolta di prossimità, che producono residui verdi dei balconi privati o sfalci e potature dei giardini (max 20 kg), possono utilizzare buste Biodegradabili/Compostabili e depositarle all’esterno del contenitore condominiale/di prossimità  Marrone. 

Dal 2023 è possibile inserire nella raccolta dell’organico PLASTICHE BIODEGRADABILI COMPOSTABILI come: buste della spesa, sacchetti per la frutta, posate, bicchieri e stoviglie biodegradabili, capsule del caffè compostabili e retine della frutta che riportino i simboli riconosciuti dal Consorzio nazionale BIOREPACK.  L’Organico una volta raccolto viene inviato nei centri autorizzati dal Consorzio Italiano Compostatori (C.I.C) e dal consorzio delle bioplastiche BIOREPACK, per la produzione di un ammendante compostato da impiegare in agricoltura o attività di floro vivaismo, noto come: “COMPOST DI QUALITA” 

  • LA PLASTICA I METALLI E L’ALLUMINIO – Contenitore Giallo 

La Plastica i Metalli e l’Alluminio, vanno inseriti tutti assieme nel contenitore da 50 litri o nel contenitore condominiale Giallo, esclusivamente in buste di plastica e non lasciati sfusi. 

Coloro che occasionalmente producono quantitativi maggiori di plastica o di metalli o di lattine e alluminio, possono inserirli in una busta di plastica e posizionarli all’esterno, di fianco al contenitore Giallo il giorno previsto per la raccolta della Plastica Metalli e Alluminio. I rifiuti in plastica in metallo e in alluminio vanno svuotati dai residui di bevande, cibo o altro e schiacciati (le lattine e la plastica) e poi inseriti nel contenitore Giallo. La Plastica una volta raccolta viene inviata presso i centri autorizzati dal Consorzio COREPLA, il Consorzio Nazionale per la Raccolta, il Riciclaggio e il recupero dei rifiuti da imballaggio in Plastica.

La plastica si ricicla e si trasforma MPS (Materia Prima Secondaria) con una vasta gamma di utilizzi finali. Le tecnologie di riciclo a disposizione permettono oggi di ottenere MPS con caratteristiche equivalenti al polimero vergine.

L’Alluminio possiede caratteristiche ottimali per il riciclo: può essere riciclato al 100% e riutilizzato all’infinito per dare vita ogni volta a nuovi prodotti. 

Circa il 90 % dell’alluminio prodotto dal nostro Paese proviene dal riciclo. Una volta raccolto separatamente l’alluminio viene avviato al recupero tramite il Consorzio CIAL, Consorzio Nazionale per il Riciclo e Recupero degli Imballaggi in Alluminio. 

Gli Imballaggi  in materiali ferrosi ( barattoli, scatolette, latte, tappi, capsule, fusti e bombolette spray ) sono riciclabili al 100 % e all’ infinito. 

Il Consorzio che li raccoglie e li porta a trasformazione è RICREA, Consorzio Nazionale per il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in Acciaio. 

  • LA CARTA IL CARTONE IL TETRA PAK –  Contenitore Bianco 

La Carta e il Cartone, insieme alle confezioni in Tetra Pak vanno raccolti ed inseriti nel contenitore da 50 lt o nel contenitore condominiale Bianco, sfusi o in buste di carta effettuando il massimo abbattimento volumetrico (Cartone e Carta vanno schiacciati o spezzati). Non inserire la carta in buste di Plastica. 

Coloro che occasionalmente producono quantitativi maggiori di Cartone possono piegarlo, legarlo con della corda e posizionarlo all’esterno di fianco al contenitore Bianco il giorno previsto per la raccolta della Carta e Cartone. 

Le confezioni di Tetra Pak vanno inserite nel contenitore Bianco svuotate da residui di cibo e senza i tappi di plastica che vanno invece inseriti nei contenitori della plastica. 

La Carta , il Cartone e il Tetra Pak una volta raccolti vanno inviati presso i centri autorizzati dal Consorzio COMIECO,  il Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica. La finalità del Consorzio è il riciclo e il recupero degli Imballaggi di origine Cellulosica, che seguono il trattamento necessario per essere trasformati in altra CARTA E CARTONE

  • IL VETRO – Contenitore Blu

Il Vetro va inserito nel contenitore da 50 litri o nel contenitore condominiale Blu, sfuso senza sacchetti di plastica. Evitare di lasciare i residui di cibo e bevande. Togliere i tappi di metallo o altro materiale che va conferito secondo la tipologia. Non inserire ceramica, pirex e cristalli.

Il vetro una volta raccolto viene inviato presso i centri di raccolta autorizzati dal consorzio COREVE il Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclaggio e recupero dei rifiuti di imballaggio in vetro prodotti sul territorio nazionale, il vetro si ricicla all’infinito e si trasforma in altro vetro. 

  • SECCO RESIDUO INDIFFERENZIATO – Contenitore Verde

Il secco residuo Indifferenziato va inserito nel contenitore da 50 litri o nel contenitore condominiale Verde chiuso in buste e non sfuso. Qui vanno inseriti tutti rifiuti che non è possibile differenziare. 

Questa tipologia di rifiuto viene smaltito IN DISCARICA

  • CENTRO DI RACCOLTA DIFFERENZIATO INGOMBRANTI

Nel Centro Raccolta sito a Bazzano in Via Degli Opifici e quello in zona Centi Colella (di prossima apertura) è possibile conferire rifiuti ingombranti in modalità differenziata. 

Possono essere conferiti in particolare Ingombranti, RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche), imballaggi di carta e cartone, vetro, plastica, legno, alluminio, ferro, sfalci e potature, batterie, accumulatori, pneumatici  e olio minerale esausto. I quantitativi accettati sono quelli di un utilizzo domestico.

L’apertura al pubblico da lunedi a sabato dalle ore 8:30 alle 13:30. Domenica chiuso.  

Si accede al Centro di Raccolta forniti di documento di riconoscimento in corso di validità e se necessario altra documentazione richiesta dall’addetto. Fermo restando il regolamento del Centro di Raccolta, possono accedere al centro anche le utenze non domestiche, dopo apposita convenzione e con quantitativi specifici rifiuto per rifiuto. Qualora il rifiuto non fosse ritenuto idoneo, è facoltà del personale addetto respingere il conferimento. 

Possono conferire nel centro di raccolta esclusivamente i residenti del comune dell’Aquila e dei comuni soci A.S.M. S.p.A.

  • RACCOLTA INDUMENTI – Contenitori Stradali  

Recuperando gli abiti usati si riduce la quantità di rifiuti indifferenziati da smaltire in discarica e si compie un importante gesto di solidarietà sociale.

Cosa conferire: abiti, maglieria, biancheria, cappelli, borse , coperte, scarpe appaiate in buono stato e altri accessori per l’abbigliamento.

– Cosa non Conferire: stracci, materassi, scarponi da sci, stivali di gomma e tutti i materiali non tessili 

Come fare la Raccolta: conferire gli abiti usati in sacchi ben chiusi e non troppo voluminosi negli appositi contenitori VERDI STRADALI. Gli indumenti dopo la raccolta vengono selezionati, stoccati e igienizzati, seguendo un processo di tracciabilità. 

Il capo che entra nel cassonetto verde non idoneo per la distribuzione verso i canali sociali, viene correttamente riciclato in impianti industriali che ne permettono la rigenerazione, trasformazione e reinserimento sul mercato con la massima legalità.

  • PILE ESAUSTE 

Le pile esauste non vanno assolutamente inserite nel contenitore  verde del Secco Residuo Indifferenziato, ma smaltite negli appositi contenitori a forma cilindrica posizionati presso i tabaccai, negozi  di bricolage, supermercati, scuole  ed altre attività commerciali. 

  • FARMACI SCADUTI  

I farmaci scaduti non vanno assolutamente inseriti nel contenitore verde del Secco Residuo Indifferenziato ma si possono smaltire attraverso appositi contenitori metallici Bianchi idonei alla raccolta dei farmaci scaduti, posizionati all’esterno di tutte le Farmacie Comunali. 

  • OLI ALIMENTARI ESAUSTI  

L’ Olio alimentare va inserito nella tanica fornita, in comodato d’uso gratuito da A.S.M S.p.A L’Aquila . L’utente è tenuto a svuotare il contenuto dalla tanica personale negli appositi contenitori stradali o in quelli posizionati nei piazzali dei supermercati. Vanno inseriti nella tanica solo olio e grassi commestibili, olio vegetale esausto, olio di frittura, olio di palma, olio di semi vari, olio di girasole. L’olio alimentare esausto se raccolto in modo differenziato , e soprattutto non disperso negli scarichi o in natura, oltre ai vantaggi di carattere ambientale è anche una fonte di risparmio energetico perché è possibile dopo corretti processi di rigenerazione, un riutilizzo come combustibile industriale. 

  • SANZIONI

Come previsto dall’ordinanza sindacale n. 154  del 07/10/ 2016 i comportamenti non in linea con le disposizioni date saranno sanzionati.


Print Friendly and PDF

TAGS