Asl L’Aquila, Testa: “Confermato tutto il personale e assunti oltre 70 nuovi operatori”

di Redazione | 04 Maggio 2020, @06:05 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Durante l’emergenza Covid 19 è stata garantita la continuità dei servizi attraverso la conferma di tutto il personale sanitario somministrato nonché tramite l’assunzione di oltre 70 nuovi operatori appartenenti a diversi profili professionali”.

Lo afferma il manager della Asl 1, Roberto Testa, in merito alle diverse prese di posizione che si sono registrate in questi giorni.

“Gli interventi per il potenziamento del personale – aggiunge Testa – sono stati attuati nel rispetto delle scadenze già programmate da tempo. In particolare, dall’inizio dell’emergenza sono stati assunti 17 infermieri, con contratti a tempo determinato e non, 26 operatori socio sanitari e 25 medici, destinati ai reparti di anestesia e rianimazione, malattie infettive, pneumologia, sorveglianza sanitaria, dipartimento di prevenzione, ostetricia e ginecologia e riabilitazione covid”.

“Oltre a questo, tutto il personale sanitario in somministrazione, riguardante infermieri, operatori socio sanitari e tecnici di radiologia, è stato confermato in blocco. Peraltro- continua – tale personale, oltre a non aver subito alcun taglio, è stato rafforzato con l’assunzione di 3 ostetriche, assegnate al percorso parto Covid, e 8 operatori socio sanitari (per G8 e Hotel Cristallo)”.

“Nel frattempo, per rispondere più efficacemente alla difficile situazione in corso, anche derivante da politiche del personale intercorse nel tempo, è stata avviata una prima fase del processo di ristrutturazione del settore amministrativo, tramite una rimodulazione dell’organizzazione del lavoro. Va inoltre ricordato, nell’ottica di un forte potenziamento del personale, che ai primi del marzo scorso l’azienda ha approvato il bando di concorso per assumere in pianta stabile 158 persone tra assistenti amministrativi (53) e infermieri (105). Le procedure, già avviate, sono state purtroppo rallentate dalla sopraggiunta emergenza coronavirus ma c’è l’impegno di portarle avanti nonostante le grandi difficoltà”.

“In conclusione – afferma Testa – la Asl, al fine di fronteggiare l’enorme lavoro aggiuntivo causato dall’emergenza, sta utilizzando tutti gli strumenti previsti dalla normativa, mettendo in campo ogni risorsa disponibile, contemperandoli con gli aspetti di vigilanza, verifica e controllo propri degli organi nazionali, regionali e locali, ai quali anche l’azienda non può sottrarsi”.


Print Friendly and PDF

TAGS