Asbuc Paganica San Gregorio: siepi che invadono marciapiede via Onna, residenti sollecitati alle potature

di Redazione | 07 Settembre 2021, @05:09 | AMBIENTE
Paganica, la siepe in via Onna
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Una lettera a tutti gli utenti degli usi civici di Paganica-San Gregorio residenti su Via Onna, volta a sollecitare la potatura di siepi e arbusti ai lati delle strade di uso pubblico, e garantire la percorribilità, ora compromessa dei marciapiedi, a discapito in particolare degli alunni che frequentano il plesso scolastico e delle persone con disabilità.

A inoltrarla nei giorni scorsi l’Amministrazione separata beni di uso civico (Asbuc) di Paganica e San Gregorio, frazioni del Comune dell’Aquila, alla luce di quanto espressamente prescritto dall’ordinanza del 25 luglio 2o07 del Comune dell’Aquila.

L’Asbuc ha comunque effettuato con proprie risorse gli interventi necessari a rendere praticabile il marciapiede.

Spiega il presidente dell’Asbuc Fernando Galletti: “la precedente Amministrazione ha provveduto alla realizzazione dei marciapiedi su Via Onna, con lo scopo di salvaguardare l’incolumità dei pedoni che vi transitano ed in particolare degli alunni che si recano presso il locale complesso scolastico. Ad oggi tale funzionalità dei marciapiedi risulta totalmente compromessa a causa della invasione di siepi, alberature ed erbacce che, dalle proprietà private dei frontisti, invadono tale spazio riservato ai pedoni, pedoni che si vedono quindi costretti ad invadere la carreggiata stradale per garantirsi il passaggio, per non parlare delle difficoltà arrecate a danno dei disabili”.

L’ordinanza del Comune dell’Aquila del resto obbliga “i proprietari di aree confinanti con strade pubbliche o di pubblico passaggio, di provvedere alla potatura delle siepi, dei rami, e delle piante che dalle proprietà si protendano oltre il confine stradale, nonché alla rimozione della vegetazione erbacea ed arbustiva eventualmente infestante la fascia di terreno distante un metro dal ciglio stradale”.

“Questa Amministrazione sta provvedendo con propri mezzi e soldi a normalizzare tale incresciosa situazione, ma siamo anche certi che nel futuro non provvederà più a risolvere un problema che non è di nostra competenza, e visto che i marciapiedi sono stati realizzati con i soldi dei cittadini di Paganica-San Gregorio non esiterà in futuro a denunciare coloro i quali non rispetteranno l’ordinanza del Sindaco”, conclude Galletti.


Print Friendly and PDF

TAGS