Arti Marziali, Lico e Attanasio della Niwa kai L’Aquila brillano al campionato nazionale Csen

di Redazione | 15 Giugno 2021 @ 13:13 | SPORT
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Si è svolto domenica 13 giugno il 2° campionato nazionale Csen di kung fu wushù presso il Comune di Ronchi dei legionari (in Friuli Venezia Giulia).

Nella manifestazione si sono affrontati molti atleti e atlete di diverse discipline di Arti Marziali tra cui wushù moderno, kung fu tradizionale, Tai chi chuan, Sanda e Kali filippino.

L’ASD Niwa kai, scuola di Arti marziali e discipline orientali con sede a L’Aquila allenata dal Maestro Andrea Petrelli, si aggiudica una medaglia d’oro e una di bronzo.

Vincitrice della gara di kung fu tradizionale, stili del sud categoria donne, Anna Luisa Lico allieva di Kung fu Wing chun e Maestra di Scuola dell’infanzia residente a Pizzoli, neo campionessa d’Italia.

Al terzo posto nella categoria uomini Ettore Attanasio, allievo capo della Scuola Niwa kai.
Subito dopo al quarto posto troviamo il giovanissimo Gabriele Pericoli, (figlio di Anna Luisa) vincitore del recente torneo online Opes Abruzzo, residente a Pizzoli

Molto contento per la vittoria il Maestro Andrea Petrelli che dichiara: “In quest’anno difficile sotto ogni punto di vista avere nel dojo una neo campionessa d’Italia mi riempie di gioia indescrivibile.

La stessa soddisfazione vale anche per i prestigiosi terzo e quarto posto nella categoria uomini.

Questa vittoria è il premio per la loro grande tenacia e inqualificabile forza d’animo.

Non hanno mai smesso di allenarsi e lo hanno fatto senza nemmeno un lamento in modalità online, sotto la pioggia, nel freddo pungente aquilano e con il distanziamento in presenza.

Sono andati avanti e hanno dimostrato quanto sia essenziale lo sport.

Mi sento di voler dedicare questa vittoria a tutto il team Niwa kai, non esistono vittorie individuali ma di squadra, si vince e si perde insieme. Inoltre dedico il raggiungimento di questo traguardo a mia moglie e mia figlia che mi sono stati vicino con amore e pazienza.”

 


Print Friendly and PDF

TAGS