Aree protette, per il Sirente – Velino arriva la certificazione europea

di Redazione | 01 Dicembre 2022 @ 15:06 | AMBIENTE
ricerca in agricoltura
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Sarà consegnata ufficialmente presso il Parlamento Europeo a Bruxelles domani, venerdì 2 dicembre, al Parco regionale Sirente-Velino,  la certificazione della Carta Europea del Turismo Sostenibile (CETS), importante riconoscimento relativo al “metodo di governance partecipata per promuovere il turismo sostenibile e strutturare le attività delle aree protette in ambito turistico e per favorire, attraverso una maggiore integrazione e collaborazione con tutti i soggetti interessati compresi gli operatori turistici locali, l’elaborazione di un’offerta di turismo compatibile con le esigenze di tutela della biodiversità nelle aree protette”.

Lo annuncia il vicepresidente della giunta regionale dell’Abruzzo, con delega ai Parchi e Riserve Naturali, Emanuele Imprudente, che sarà a capo della delegazione che riceverà la certificazione e di cui faranno parte il Presidente del Parco regionale Sirente Velino, Francesco D’Amore, il Presidente della Comunità del Parco, Mario Sergio Cercarelli e il direttore Igino Chiuchiarelli.

“Siamo orgoliosi per questo importantissimo riconoscimento a livello europeo, –  sottolinea Imprudente -, che attesta la bontà del lavoro della nuova governance del Parco a seguito della riforma fortemente voluta dal sottoscritto e dalla maggioranza di centrodestra in Consiglio regionale”. Nella comunicazione recapitata a Regione Abruzzo ed ente Parco da Europarc Federation, l’organo europeo rappresentativo di tutte le aree protette d’Europa si legge: “A seguito della verifica ufficiale nella vostra area protetta sui lavori previsti dalla Carta Europea per il turismo sostenibile nelle Aree Protette sono lieto di informarvi che il Comitato di valutazione ha esaminato attentamente l’approfondita relazione ed ha deciso all’unanimità di assegnare il certificato CETS al Parco Naturale Regionale Sirente-Velino, per un periodo di 5 anni, dal 2022 al 2026? .

“Si tratta dell’ennesimo risultato positivo raggiunto nel giro di un anno dalla nuova sinergia territorio-Ente parco-Regione che è la migliore risposta ai detrattori e oppositori della legge di riforma del Parco regionale Sirente Velino – conclude Imprudente –. Siamo pertanto fieri di partecipare in prima persona alla cerimonia di consegna della CETS”.

L’ottenimento della certificazione della Carta Europea del Turismo, rappresenta per l’ente Parco il riconoscimento di un duro e proficuo lavoro di rilancio e consolidamento dell’area protetta per troppo tempo commissariata, rappresenta il frutto di un azione svolta sul solco delle  direttrici più avanzate e ambiziose del new green, in base al nostro piano di sviluppo di un turismo sostenibile, in condivisione con le realtà del territorio, nel rispetto dell’ambiente e nell’ottica di una efficace promozione turistica“.  Sono le parole del presidente del Parco regionale Sirente Velino, Francesco D’Amore, che domani venerdì 2 dicembre volerà a Bruxelles per ricevere ufficialmente al Parlamento Europeo   la certificazione della Carta Europea del Turismo Sostenibile (CETS).


Print Friendly and PDF

TAGS