Anche a Scoppito la panchina rossa contro la violenza sulle donne

di Redazione | 22 Maggio 2020, @09:05 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

SCOPPITO – Anche a Scoppito (L’Aquila) arriva la panchina rossa contro la violenza sulle donne. L’inaugurazione, che sarà trasmessa anche in diretta streaming sulla pagina Facebook del Comune, è prevista per domani, sabato 23 maggio alle ore 10, in Piazza Fiume nella frazione di Collettara.

Con l’installazione della panchina, il Comune di Scoppito aderisce alla campagna nazionale “Una targa per la vita” e “Panchina rossa 1522”, nate nel 2013 dalla tenacia della coordinatrice provinciale delle Donne democratiche, Gilda Panella, che porta nelle piazze dei comuni il numero d’emergenza attivo 24 ore su 24, 1522 appunto, e nelle sale consiliari una targa commemorativa delle donne vittime di femminicidio.

All’iniziativa di sabato organizzata dall’assessore alle politiche sociali Pamela Soncini prenderanno parte il sindaco Marco Giusti, la deputata del Partito democratico Stefania Pezzopane firmataria, fra le altre cose, degli emendamenti per l’assegnazione di risorse a tutela degli orfani di femminicidio (Legge n.4 del 2018), la stessa Panella, insieme ai rappresentanti delle istituzioni sanitarie e delle associazioni del territorio.

La Consulta giovanile in particolare, avrà un ruolo attivo nella consegna della “targa per la vita”.

“L’iniziativa”, spiega l’assessore Soncini, “si colloca all’interno delle azioni di sensibilizzazione sul tema e comunque nel quadro più ampio dell’attuazione di un progetto politico e amministrativo di concreto contrasto alla violenza di genere iniziato due anni fa con l’istituzione del Centro d’Ascolto che offre anche telefonicamente una presenza continua, progetti culturali e didattici nelle scuole, azioni di formazione, informazione e sensibilizzazione della cittadinanza ad opera dell’Associazione Donatella Tellini e della sua sezione Centro Antiviolenza”.

“È un segnale di crescita e sensibilizzazione verso una tematica troppo spesso sottovalutata. La violenza sulle donne, così come il razzismo sono oggi i veri nemici da sconfiggere”, afferma il sindaco Giusti. “È un compito sia delle istituzioni che dei singoli cittadini, una battaglia culturale che va combattuta anche e soprattutto nelle piccole comunità come la nostra”.

Il posizionamento della panchina a Scoppito arriva all’indomani del decreto del ministro per le Pari opportunità Elena Bonetti, che ha erogato 30 milioni di euro per i Centri antiviolenza accogliendo l’istanza del comitato Grevio (Gruppo di esperti sulla lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domenstica istituito dalla Convenzione di Istanbul).


Print Friendly and PDF

TAGS