Ance L’Aquila, dai probiviri nuovo via libera alle candidature di Iannini e Serpetti

Svolta per le elezioni del presidente dell'Ance

di Alessio Ludovici | 14 Settembre 2021 @ 13:15 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Arriva la svolta per la scelta del nuovo presidente di ANCE L’Aquila. L’elezione, che era prevista già per il 3 luglio, era stata sospesa in seguito alla richiesta di un associato di valutare le posizioni dei due candidati. Una sospensione temporanea che si è protratta però nel tempo. Ieri, infine, e per la terza volta, i Probiviri provinciali hanno confermato le idoneità dell’architetto Eliseo Iannini e del geometra Marino Serpetti. L’ultimo stop, su decisione del presidente uscente Adolfo Cicchetti, era arrivato a seguito di richieste di chiarimenti dei Probiviri nazionali dell’Ance, sempre per valutare le candidature. A tirare dentro la vicenda i probiviri nazionali era stato un esposto di Ettore Barattelli sulla posizione di Eliseo Iannini. Esposto che aveva generato anche qualche polemica per essere stato presentato direttamente al nazionale passando sopra l’associazione aquilana. Superato il vaglio del controllo di garanzia nazionale la giunta Ance dell’Aquila giorni fa ha a sua volta chiesto un nuovo pronunciamento dei probiviri provinciali. Questi già due volte avevano espresso parere favorevole alle due candidature. L’ennesimo via libera, come detto, è arrivato ieri sera. L’organismo di garanzia provinciale, composto da Armido Frezza, Luciano Bartolucci e Tonio Di Giannantonio in sostituzione Angelo Palombizio, ha dato l’ok alle due candidature. A breve, dunque, sarà fissata la data delle nuove elezioni ma prima, come da prassi statutaria, sarà il Consiglio direttivo dell’Ance L’Aquila a dover ratificare la valutazione dei probiviri. 

A contendersi la presidenza saranno dunque in due. Da una parte l’architetto Eliseo Iannini, sostenuto dai sei candidati al consiglio direttivo e sponsorizzato tra gli altri anche dall’imprenditore Gianni Frattale, ex presidente dell’Ance e attualmente vice presidente della Camera di commercio Gran Sasso d’Italia. Dall’altra il geometra Marino Serpetti sostenuto, oltre che dall’imprenditore Ettore Barattelli, da Danilo Taddei, della famiglia titolare del Gruppo Edimo, peraltro nemmeno iscritto all’Ance. 


Print Friendly and PDF

TAGS