Ance, incidente mortale su un cantiere superbonus: una tragedia annunciata

Senatore Fina: "Senza una proroga andremo incontro ad un caos per proprietari, imprese e tecnici"

di Redazione | 03 Dicembre 2023 @ 12:21 | ATTUALITA'
Ance incidente sul lavoro cantiere
Print Friendly and PDF

“La cronaca riporta la tragica notizia, la mattina del 2 dicembre si è verificato un incidente mortale sul lavoro a Pescara: un  operaio di 55 anni è deceduto dopo essere precipitato per alcuni metri da un’impalcatura posta sul tetto di un edificio. Siamo profondamente addolorati e rivolgiamo il pensiero alla famiglia della giovane vittima esprimendo le nostre condoglianze”. Così il presidente Ance Abruzzo Antonio D’Intino, a commento della triste notizia della morte di un operaio, precipitato dal tetto di una palazzina a Pescara, durante alcuni lavori di ristrutturazione.

E continua: “Al contempo, non possiamo sottrarci da una amara riflessione perché la tragedia si è verificata in un cantiere di superbonus: uno di quelli che stanno lavorando sotto pressione in vista della scadenza del 31 dicembre, data da non superare per non perdere l’agevolazione con la massima aliquota al 110 per cento”.

“Si tratta di cantieri che hanno subito rallentamenti e sospensioni a causa delle innumerevoli giravolte normative e, soprattutto, del problema irrisolto dell’incaglio dei crediti: ostacoli a non finire che sono stati caricati tutti sulle spalle delle imprese, oltre che sui cittadini”.

“Sono stati vani gli innumerevoli appelli (^) al Governo a voler, quanto meno, concedere una proroga per i lavori in corso, in modo da consentire una chiusura ordinata ed in sicurezza dei cantieri perché i rischi si devono ridurre alla fonte, perché la salute dei lavoratori non si tutela con i processi ma con le azioni di prevenzione”.

“Nella realtà, le imprese ed i lavoratori sono stati lasciati da soli, stretti da vincoli infernali che mettono alla prova la capacità realizzativa e, nei fatti, compromettono la sicurezza”.

E incalza: “Non possiamo assistere in silenzio a questa tragedia ed aggiungerla agli incidenti mortali sul lavoro: dobbiamo avere il coraggio di leggere in questa immane disgrazia anche una colpa da parte di coloro che ai massimi livelli hanno sottovalutato il rischio o, piuttosto, lo hanno completamente scaricato”.

“Non è possibile far finta di niente e dormire sonni tranquilli. Occorre disinnescare il rischio assumendosi le rispettive responsabilità e bisogna farlo entro ieri. Perché, oggi, è già tardi!”

E conclude con un appello: “Il Governo deve intervenire e disciplinare la tempistica della fine lavori in corso in modo tale da non alimentare ulteriori rischi nei cantieri e consentire di lavorare nel rispetto dei criteri di salute e sicurezza, come merita un Paese civile”.


“Leggiamo oggi sulla stampa nazionale l’appello dell’Ance rivolto al governo per ottenere una proroga del superbonus per i condomini. Si ribadisce quanto aveva già chiesto più volte tutta la filiera delle costruzioni: oltre all’Ance, CNA Costruzioni, ANAEPA Confartigianato, Rete delle Professioni Tecniche, CONFAPI Aniem, Casartigiani, CLAAI, Confcooperative Lavoro e Servizi, Federcostruzioni, Legacoop produzione e servizi, AGCI, Fillea Cgil, Filca Cisl, Feneal Uil”: lo dichiara il senatore Michele Fina, tesoriere nazionale del Partito Democratico. 

Fina prosegue: “Ormai non si contano più gli appelli e le richieste di proroga, del tutto ignorati dal governo e dai partiti di maggioranza. Lo abbiamo detto in tutti i modi: senza una proroga andremo incontro ad un caos per proprietari, imprese e tecnici. Contenziosi giudiziari e fallimenti delle imprese si conteranno a migliaia, con effetti disastrosi per le lavoratrici e i lavoratori coinvolti. Serve urgentemente una proroga capace, in concreto, di risolvere il problema: a tal fine ho depositato un emendamento alla manovra che rinvia il termine per i lavori al 31 dicembre 2024 con SAL al 30%. Prevedere altri parametri renderebbe inutilizzabile la proroga. Un governo responsabile non può ignorare questa situazione molto grave”.


Print Friendly and PDF

TAGS