Ance: Edilizia, esperti a confronto su prospettive post sisma

di Matilde Albani | 27 Maggio 2022 @ 06:00 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il settore dell’edilizia dopo la ricostruzione post sisma : scenari e opportunità per le imprese alla luce del rilancio economico sostenuto dal Pnrr e dal fondo complementare nelle aree del sisma. Argomenti, questi al centro del convegno organizzato dall’Ance che arriva dopo la recente Ordinanza 126 del Commissario alla Ricostruzione post sisma 2016  Giovanni Legnini, che ha aumentato il contributo pubblico per la ricostruzione degli edifici danneggiati dal terremoto e ha stanziato risorse aggiuntive per le opere pubbliche già finanziate. A questo si è aggiunto anche il Nuovo Prezzario Unico del Cratere 2022.

Lo strumento stabilisce un aumento del costo parametrico, ovvero del tetto massimo del contributo concedibile, pari al 25% per gli immobili produttivi e al 20% per quelli residenziali, con particolari maggiorazioni che fanno lievitare l’importo fino a quasi il 50% per alcune tipologie di edifici, e la previsione di un suo aggiornamento semestrale. Con l’adeguamento dei prezzi, e le altre misure previste dall’Ordinanza, dovrebbe essere facilitato il lavoro delle imprese e dei professionisti. Ma è davvero cosi?  “La ricostruzione del 2009  però  è ferma  –  sottolinea il presidente dei costruttori aquilani Gianni Frattale – ci sono tanti fondi ma mancano gli strumenti per attivarli, paradossalmente abbiamo il  pane e non i denti.

Nel suo intervento il sindaco Pierluigi Biondi ha detto: “Per rilanciare il comparto edile e completare il percorso di rinascita in atto nei nostri territori occorre una revisione prezzi in modo da compensare l’aumento vertiginoso dei costi di molte materie prime generato dalla crisi energetica in atto. A tal proposito ho inviato nei giorni scorsi una lettera, indirizzata ai vertici del governo nazionale, chiedendo la predisposizione di un  apposito Dpcm affinché vengano adeguati i costi della ricostruzione privata post sisma 2009 ai valori attuali del mercato edilizio così come avvenuto per le ditte impegnate nella ricostruzione del post sisma in centro Italia attraverso un’ordinanza del commissario Legnini”.

Le interviste a Gianni Frattale  e Carlo Presenti  capo della Struttura di missione sisma 6 aprile 2009.

 

 

 

 

 

 


Print Friendly and PDF

TAGS