Alpiniadi estive 2022 in Abruzzo. A L’Aquila il Tripode e la notte verde

di Alessio Ludovici | 23 Novembre 2021 @ 11:39 | SPORT
Alpiniadi estive 2022
Print Friendly and PDF

L’AQUILA –  L’Associazione Nazionale Alpini A.N.A., proporrà il prossimo anno agli atleti iscritti una nuova edizione delle Alpiniadi estive, con numerose gare che prenderanno il via sull’Appenino del Gran Sasso d’Italia e sui monti del Sirente, nelle provincie di Teramo e L’Aquila.

L’evento è stato presentato questa mattina nella Sala Rivera del Comune dell’Aquila in Palazzo Fibbioni in una conferenza stampa dell’Ana Abruzzo a cui hanno partecipato il Sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi, il Presidente della Sezione Abruzzi Pietro D’Alfonso e il Consigliere Nazionale dell’A.N.A. Antonio Di Carlo responsabile della Commissione sportiva nazionale e della Commissione sportiva della Sezione Abruzzi, il sindaco di Fossa e il sindaco di Isola del Gran Sasso.

Dal 16 al 19 giugno le gare saranno articolate in diverse discipline estive cui parteciperanno atleti di tutt’Italia. Numerose le manifestazioni in programma durante i giorni di gara sui monti Abruzzesi , oltre gli eventi e le manifestazioni che coinvolgeranno soprattutto L’Aquila e Isola del Gran Sasso (TE). La buona notizia è arrivata a Bergamo lo scorso 20 novembre in occasione di una riunione dell’Ana nazionale. Nell’organizzazione saranno coinvolti anche la caserma Rossi e il IX Reggimento oltre ovviamente alle strutture della ricettività privata. Tradizionalmente alle Alpiniadi partecipano tra 1200 e 1500 atleti. La manifestazione, questa la richiesta dell’Ana accolta da Biondi, sarà inserita anche nel cartellone di L’Aquila Città Europea dello Sport 2022.

“L’Ana Abruzzi – ha spiegato Pietro D’Alfonso – ha più di 10mila iscritti, è stata costituta nel 1929 e conta 199 gruppi divisi in 9 zone amministrative”. Le località coinvolte nella manifestazione sono quattro: L’Aquila Rocca di Mezzo, Fossa e Isola del Gran Sasso. “Abbiamo scelto l’Abruzzo per riportare chi è venuto nel 2009 e chi è venuto nel 2015. Speriamo che nel 2022 siano qui per vedere tutti i lavori e gli sforzi fatti per riportare L’Aquila nelle condizioni in cui la vediamo”. Fossa in particolare è stata tra le località in cui gli alpini nel 2009 si sono più impegnati con 33 unità abitative e la chiesa costruite all’indomani del sisma. 

“Il sogno – ha spiegato Biondi – è che le Alpiniadi siano di buon auspicio per il tentativo di avere a L’Aquila l’edizione numero 99 dell’adunata nazionale degli alpini. Gli alpini sono sempre al servizio della comunità e dei cittadini, in ogni occasione per fornire supporto, che sia per il sisma, per il covid o altro”.  

Venendo al programma dell’iniziativa del prossimo anno, Antonio Di Carlo ha spiegato come funziona l’evento. Diverse le discipline coinvolte. Si va dalla Corsa in montagna individuale alla Marcia di regolarità in Montagna a pattuglie. C’è poi una gara di Orienteering con carabina laser e la corsa in Montagna a staffetta. Ci sarà anche una notte verde degli alpini.

“Le alpiniadi sono sia invernali che estive. La prima edizione c’è stata nel 2014 a Cuneo. Nella città dell’Aquila ci saranno le cerimonie di apertura, con l’accezione del tripode. e premiazione della manifestazione. La cerimonia di chiusura sarà riservata alla località di Isola del Gran Sasso dove sarà assegnato anche il Trofeo delle Alpiniadi nell’area dove ogni anno gli alpini abruzzesi ricordano la Battaglia di Selenyj Jar.

Eventi: Marsilio, L’Abruzzo regione di sport, pronti ad accogliere le Alpiniadi 2022

“Ho appreso con grande soddisfazione la notizia che l’Associazione nazionale Alpini ha scelto di affidare alla sezione Abruzzi l’organizzazione della terza edizione delle Alpiniadi estive che si svolgeranno nel 2022. Le montagne abruzzesi, dal Gran Sasso d’Italia ai monti del Sirente, saranno così lo splendido scenario di numerose gare che si svolgeranno dal 16 al 19 giugno 2022. Ospiteremo nei comuni dell’Aquila, di Rocca di Mezzo, di Fossa e di Isola del Gran Sasso 1500 atleti Alpini e Aggregati provenienti da tutta Italia, i quali avranno modo di conoscere e ammirare le nostre bellezze. Lo sport ai diversi livelli conferma che l’Abruzzo è una regione ideale per l’organizzazione di manifestazioni importanti. Ringrazio la sezione Abruzzi dell’ANA per la capacità dimostrata nel portare a casa questo grande evento, pronti a collaborare per la sua migliore riuscita.” Lo ha dichiarato il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio.


Print Friendly and PDF

TAGS