All’Emiciclo dell’Aquila il Food & Rosé Selection, iniziata la kermesse di tre giorni

di Redazione | 04 Giugno 2021 @ 18:53 | EVENTI
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – E’ iniziato oggi a L’Aquila, al Palazzo dell’Emiciclo, la kermesse Food & Rosé Selection by CMB organizzata dal Concours Mondial de Bruxelles, in stretta collaborazione con la Regione Abruzzo.

L’evento, unico nel suo genere, è dedicato ai vini rosati premiati al Rosé Selection by CMB e alle eccellenze gastronomiche dell’Abruzzo. Una tre giorni in cui non mancheranno personalità importanti del mondo del vino. Gli esperti internazionali si riuniranno per abbinare i vini premiati con le Grandi Medaglie d’Oro e le Medaglie d’Oro della Selezione Rosé by CMB a piatti preparati da chef stellati abruzzesi. La loro missione sarà di trovare l’abbinamento perfetto e assegnare i Trofei Food and Rosé Sélection.

Non solo degustazioni, durante questi tre giorni, ma anche numerose conferenze/seminari sul vasto tema del “Rosé”. Saranno affrontati diversi argomenti, come l’impatto del riscaldamento globale sulla produzione di vino rosato, la commercializzazione dei vini rosati e l’evoluzione dei gusti dei consumatori in tutto il mondo.

I vini rosati premiati al Concours Mondial de Bruxelles saranno valutati secondo un nuovo obiettivo: definire per ogni vino medagliato l’abbinamento gastronomico più adatto. Dopo la degustazione alla cieca, i degustatori dovranno classificare i vini in base alla loro tipicità e idoneità per specifiche categorie di prodotti o concetti gastronomici.

L’Abruzzo è stato scelto perchè è uno scenario eccezionale: oltre alla sua produzione di Cerasuolo, famoso in tutto il mondo, è anche la patria di molti prodotti IGP come lo Zafferano di Navelli, la Mortadella di Campotosto, la Ventricina di Guilmi, il Pecorino di Castel del Monte, il Caciocavallo di Agnome, la Scarmoza, il torrone, ecc. ).

Quarantacinque i giudici che arriveranno in Abruzzo, di cui 12 italiani, in rappresentanza di 20 Paesi, come Olanda, Belgio, Francia, Spagna, Portogallo, Austria, Inghilterra, Germania, Norvegia, per citarne alcuni, con prevalenza dunque europea, ma solo per ovvi problemi di mobilità legati all’emergenza Covid-19, in particolare per quel che riguarda Asia e Stati Uniti.

Il vice presidente della Giunta regionale d’Abruzzo con delega all’Agricoltura, Emanuele Imprudente, che ha fortemente voluto questo evento, è soddisfatto di questa iniziativa: “Questo concorso si inquadra in una azione di rilancio della nostra economia, di cui il settore eno-gastronomico è un asse portante, per uscire dalla crisi che l’emergenza covid—19 ha determinato. Il vino è un grande veicolo di comunicazione, che consente di promuovere il territorio e la sua attrattività turistica. Ritengo importante anche il coinvolgimento degli studenti dell’Istituto alberghiero dell’Aquila, che avranno occasione di essere protagonisti di un evento internazionale, dall’alto contenuto formativo e professionalizzante, altro elemento decisivo per creare un sistema di eccellenza competitivo nel mondo”.

Di seguito il programma.

15:00-20:00: incontri B2B tra aziende e buyers

Ore 17.30
Incontro “CERASUOLO, CHIARETTO, ROSATO: I ROSÉ ITALIANI DA UVE AUTOCTONE”

A cura di Davide Acerra, amministratore e responsabile della comunicazione del Consorzio per la
Tutela dei Vini d’Abruzzo (lingua italiana, con traduzione simultanea in inglese).

Ore 18.30
Incontro “PASSATO, PRESENTE E FUTURO DEL VINO ROSATO: PRINCIPALI EVOLUZIONI TECNICHE E CONSEGUENZE SUL PRODOTTO”
A cura di Gilles Masson & Nathalie Poulzagues, rispettivamente direttore e project manager del Centro di ricerca e sperimentazione sul vino rosato in Provenza (lingua francese, con traduzione in inglese).

Ore 19.30
Presentazione dei 13 produttori medagliati di vini rosati abruzzesi

SABATO 5 GIUGNO

Apertura sessioni di degustazioni alla cieca, durante le quali i giudici dovranno classificare le etichette in base alla loro tipicità e alla loro capacità di sposarsi con otto specifiche categorie di piatti: aperitivo; pesce crudo; pesce cotto; salumi; carni cotte; cibi piccanti; formaggi; dessert.

Ore 8.45
Magione Papale Incontro “TENDENZE GLOBALI DEL VINO: L’OPPORTUNITÀ DEL ROSÉ”

A cura di Pierpaolo Penco, consulente di marketing enogastronomico di Affinamenti e Country Manager Italia di Wine Intelligence (lingua inglese).

DOMENICA 6 GIUGNO

Si entra nel vivo del concorso con una sorta di tête-à-tête, dove si deciderà quale vino rosato sarà il migliore per ogni categoria di cibo e dunque quale pink label conquisterà uno degli otto Trofei Food & Rosé Selection previsti dalla competizione.

Ore 8.45 – Magione Papale
Incontro “LE NUOVE FRONTIERE DEL PACKAGING E DEL MARKETING DEI VINI ROSATI”

A cura di Kateřina Slezáková e Gaia Gottardo, rispettivamente responsabile marketing di Vinolok e distributore Vinolok presso Amorim Cork Italia S.p.A. (lingua inglese).

Gli otto Trofei Food & Rosé Selection by CMB:
1. Miglior vino rosato da aperitivo;
2. Miglior vino rosato per il pesce crudo;
3. Miglior vino rosato per il pesce cotto;
4. Miglior vino rosato per salumi;
5. Miglior vino rosato per la carne cotta;
6. Miglior vino rosato per il cibo piccante;
7. Miglior vino rosato per il formaggio;
8. Miglior vino rosato per il dessert.

Tutti gli eventi previsti sono riservati e non aperti al pubblico a causa delle misure anticovid vigenti.

 


Print Friendly and PDF

TAGS