All’Aquila la festa di S. Giovanni Bosco, a 85 anni dall’apertura dell’Oratorio Salesiano

di don Daniele Pinton | 29 Gennaio 2020 @ 13:22 | CREDERE OGGI
Print Friendly and PDF

di don Daniele Pinton – Il 31 gennaio 2020, sarà l’occasione di rivivere con la comunità salesiana dell’Aquila, la festa di S. Giovanni Bosco. I Salesiani, sparsi in 133 paesi del mondo, che sono presenti all’Aquila dal lontano 22 ottobre 1932, celebrano quest’anno gli 85 anni della realizzazione dell’Oratorio salesiano. Questa Comunità religiosa che ha formato moltissime generazioni di ragazzi e giovani della nostra Città è oggi composta dal Direttore dell’Opera Salesiana all’Aquila Padre Stefano Pastorino, da Padre Sergio Nuccitelli, sacerdote salesiano e da Ilario Sartorato, coadiutore salesiano.

Quest’anno la festa sarà celebrata in due momenti diversi. Infatti, il 31 gennaio 2020, avrà luogo un incontro di fraternità di tutti i sacerdoti e religiosi della Vicaria Urbana. Sarà questa un’occasione preziosa non solo per gioire ed esprimere gratitudine a Dio per il carisma che don Bosco ha saputo trasmettere, ma anche un segno di fraterna gratitudine per quello che la comunità salesiana ha fatto per la città dell’Aquila e per i suoi ragazzi e giovani, nei molti anni della sua permanenza nel territorio dioceano. L’incontro sarà l’occasione per vedere un breve filmato sulla ‘strenna’ del Rettore Maggiore della Congregazione Salesiana, Padre Angel Ferdandez Artime. Mentre il secondo momento della festa sarà caratterizzato da una Santa Messa Solenne che domenica 2 febbraio 2020, alle ore 11:30, verrà presieduta daS. E.mons. Giuseppe Molinari, Arcivescovo emerito dell’Aquilae concelebrata dai Padri Salesiani, nella Chiesa di San Silvestro, alla presenza degli ex alunni sia del convitto universitario salesiano ma anche di coloro che in questi moltissimi anni si sono formati nel Centro di Formazione Professionalee di tutti gli amici dell’Oratorio don Bosco, tra cui anche lo storico Gruppo Scouts, fondato nel 1945 proprio all’Oratorio salesiano da Erminio Iacobacci, coadiutore salesiano, oggi Gruppo Scouts AGESCI L’Aquila 2,  che ha visto tra i suoi assistenti ecclesiastici anche mons. Giuseppe Molinari, quando da giovane sacerdote fu incaricato dall’allora arcivescovo dell’Aquila S. E. mons. Costantino Stellaper questo servizio ecclesiale.

I Padri Salesiani, inizialmente furono incaricati di dirigere l’orfanotrofio San Giuseppe, presso la chiesa dei Barnabiti, per passare tre anni dopo nella nuova sede ricavata dall’ex convento agostiniano di Santa Lucia, dove fin da subito crearono i laboratori di falegnameria, di sartoria, di legatoria per gli orfani e per i ragazzi esterni di povere condizioni economiche. In seguito, fu realizzato dapprima un pensionato per giovani delle scuole secondarie inferiori e superiori e dal 1982, dopo una serie di ristrutturazioni, un pensionato universitario in risposta alle esigenze della Città, che nel 2009, a causa del sisma, è stato chiuso per la ristrutturazione, ma ancora in fase di ultimazione per alcuni problemi burocratici. A distanza di ottantacinque anni, oggi l’Opera Salesiana svolge la sua azione in due settori specifici: L’Oratorio centro-giovanile e il Centro di Formazione Professionale (Ass. CNOS-FAP).

L’Oratorio Centro Giovanile “Don Bosco”che si trova in Viale Don Bosco, 13/A, storicamente la prima delle opere stabili dell’opera salesiana presenti all’Aquila che ha dato origine a tutte le altre, è il luogo dove meglio si può attualizzare la missione salesiana di educare evangelizzando ed evangelizzare educando, in cui i destinatari privilegiati sono i giovani, specialmente i più poveri, i giovani lavoratori e quelli che si avviano al lavoro e alla formazione universitaria.Durante l’Estate Ragazzi 2019, organizzato dall’Oratorio Don Bosco L’Aquila, nel periodo dall’11 giugno al 26 luglio 2019, in Oratorio si è registrata la presenza di più di 350 rafazzi della nostra Città. Altra attività dell’Opera Salesiana è il Centro di Formazione Professionale de l’Aquila, che è parte dell’Associazione C.N.O.S.-F.A.P. Regione Abruzzo, Centro Nazionale Opere Salesiane – Formazione Aggiornamento Professionale, nella sua espressione territoriale abruzzese, una struttura nazionale che coordina i salesiani d’Italia impegnati a promuovere un servizio di pubblico interesse nei campi dell’orientamento, della formazione e dell’aggiornamento professionale e dei servizi al lavoro nello stile educativo di Don Bosco, che ha come finalità istituzionale la formazione dei lavoratori, con cura specifica per i giovani lavoratori, ed opera da quasi quarant’anni nel settore della formazione professionale.

Dopo il sisma del 2009, il 14 ottobre 2013, l’Opera Salesiana viene riaperta con l’aiuto dei lettori del Giornale Quotidiano Libero, alla presenza del giornalista Maurizio Belpietro e di varie autorità locali religiose, civili e militari permettendo anche al Centro Nazionale Opere Salesiane – Formazione Aggiornamento Professionale di essere collegato provvisoriamente all’interno delle strutture dell’Oratorio salesiano appena riconsegnato.

E’ notizia di questi giorni che probabilmente, nel mese di giugno 2020 è prevista la riconsegna del Centro Formazione Professionale con i suoi laboratori e anche la residenza della Comunità dei Padri Salesiana, che dalla riapertura dell’Oratorio Salesiano avvenuta nel 2013 risiedono in modo temporaneo all’interno dello stesso Oratorio.


Print Friendly and PDF

TAGS