ALI Abruzzo contraria alla modifica della legge elettorale Abruzzese

di Redazione | 22 Ottobre 2022 @ 17:34 | POLITICA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  “Siamo molto preoccupati per la proposta di riforma della legge elettorale presentata dal Presidente Marsilio, che riteniamo profondamente inopportuna, nel merito e nel metodo”. Così Giacomo Carnicelli. presidente di ALI (Autonomie Locali Italiane) Abruzzo, che spiega “E’ inopportuna nel metodo perchè portata aventi senza la necessaria condivisione, che, visto l’argomento, deve essere la più ampia possibile; oltretutto arriva in prossimità della scadenza elettorale. E’ sbagliata nel merito perchè rischia di minare, in maniera irreversibile, il Diritto di Rappresentanza di interi Territori della nostra Regione; introducendo, infatti, il collegio unico regionale, verrebbero favoriti, ancora una volta, i territori più densamente popolati a scapito delle aree più marginali.

In questa fase storica, nella quale le Autonomie Locali si confrontano con le difficoltà di dare seguito alle opportunità del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza ed i Cittadini Abruzzesi affrontano una delle peggiori crisi economiche e sociali che il mondo ricordi, ci saremmo aspettati, dal Presidente Marsilio, da un lato, iniziative di sostegno alle famiglie e alle imprese analoghe a quelle già intraprese da altre Regioni, e dall’altro lato provvedimenti che agevolino i Comuni nei percorsi di accesso ai fondi regionali, nazionali ed europei. Chiediamo dunque” conclude Carnicelli “al Presidente Marsilio di desistere dalla modifica delle legge elettorale della nostra Regione per affrontare le vere emergenze che questo momento storico ci pone davanti” 


Print Friendly and PDF

TAGS