Alberature stradali, soddisfazione delle associazioni per la sentenza del Tar

di Redazione | 28 Marzo 2022 @ 14:39 | AMBIENTE
alberature stradali
Print Friendly and PDF

 
L’AQUILA – La soddisfazione delle Associazioni Codacons Abruzzo, FIAB Pescarabici, WWF Italia e Altura, per la sentenza del Tar Abruzzo su un ricorso dell’Anas contro la Regione. Probabile il ricorso al Consiglio di Stato della concessionaria per una sentenza che costituisce un precedente a livello nazionale.
“Tutte patrocinate dall’Avv. Fabrizio Foglietti, le associazioni hanno impedito, in appoggio alla Regione Abruzzo, un inaccettabile, disastroso e irreparabile danno ambientale da parte dell’ANAS.
L’ANAS avrebbe voluto abbattere 560 (cinquecentosessanta!) alberi anche di notevoli dimensioni e portamento, posti lungo le SS 584 “Lucoli”, SS 690 “Avezzano-Sora” e SS 83 “Marsicana”, nello storico Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.
La Regione Abruzzo aveva richiesto all’ANAS una relazione tecnica professionale per concedere un simile abbattimento e la risposta è stata un ricorso da parte del gestore delle strade contro la Regione, nel quale sono intervenute “ad opponendum” le quattro associazioni.
La sentenza n. 56/2022 del 25 marzo scorso del TAR Abruzzo ha respinto il ricorso, accogliendo le tesi della Regione e delle associazioni ambientaliste, consentendo di tutelare gli alberi e respingendo una scelta arrogante a danno dell’ambiente. Contro il taglio si erano pronunciate anche le Associazioni Italia Nostra e Mountain Wilderness.”

Print Friendly and PDF

TAGS