Al via le consultazioni; domenica il governo della Meloni potrebbe giurare

di Redazione | 20 Ottobre 2022 @ 10:31 | POLITICA
consultazioni governo
Print Friendly and PDF

Questa mattina inizieranno le consultazioni al Quirinale e si aprirà la strada per la formazione del prossimo Governo. La candidata in pectore, che con ogni probabilità riceverà l’incarico dal Capo dello Stato, ha tutta l’intenzione di chiudere questa fase il prima possibile; l’obiettivo del centrodestra è quello di arrivare al giuramento del nuovo esecutivo nel Salone delle Feste del Quirinale già domenica per poi andare alle Camere martedì.

Ecco un possibile timing:

Giovedì 20 ottobre consultazioni

Partono le consultazioni al Quirinale. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella sentirà al telefono l’ex capo dello Stato Giorgio Napolitano e poi incontrerà nello Studio alla vetrata alle 10.00 il presidente del Senato Ignazio La Russa e alle 11.00 il presidente della Camera Lorenzo Fontana. Alle 12.00 e alle 12.30 saliranno al Colle i gruppi Per le Autonomie e Misto del Senato; dalle 16.00 alle 19.00, al ritmo di una formazione politica ogni mezz’ora, gli incontri con il gruppo Misto della Camera, la componente Verdi-Sinistra, i gruppi di Azione-Italia Viva, del Movimento Cinque Stelle e del Partito Democratico.

Venerdì 21 ottobre consultazioni e incarico

Alle 10.30 Mattarella riceverà in un’unica delegazione i gruppi parlamentari della coalizione di centrodestra: Fratelli d’ItaliaLegaForza Italia e Noi Moderati; l’incontro concluderà le consultazioni. In serata potrebbe arrivare l’incarico di formare il nuovo governo a Giorgia Meloni che andrà prima alla Camera poi al Senato e quindi a Palazzo Chigi per comunicare formalmente di aver ricevuto l’incarico da Mattarella.

Sabato 22 ottobre scioglimento della Riserva

Potrebbero tenersi consultazioni del presidente del Consiglio incaricato con le forze politiche; tuttavia, non è detto che accada. Non sono state, infatti, tenute per i Governi politici usciti dalle urne nel 2001, nel 2006 e nel 2008. Ove si tengano, saranno a Montecitorio, quasi sicuramente nella Sala della Lupa. In serata Meloni potrebbe salire al Quirinale con la lista dei ministri per sciogliere la riserva.

Domenica 23 ottobre giuramento

È la data in cui si può immaginare il giuramento del nuovo Governo al Quirinale. Con il giuramento dell’ultimo Ministro il governo entrerà nella pienezza dei poteri. A Palazzo Chigi si svolgerà quindi il passaggio della Campanella e si terrà il primo Consiglio.

Martedì 25 ottobre fiducia

Il Governo si presenta in Parlamento per la fiducia. Si comincia al mattino alla Camera, poi Giorgia Meloni si sposterà al Senato per consegnare il testo delle dichiarazioni programmatiche appena svolte a Montecitorio. Non è ancora chiaro se la fiducia in entrambi i rami del Parlamento arriverà nella stessa giornata o si articolerà in due giorni, con il voto al Senato mercoledì 26 ottobre.

Una volta ottenuta la fiducia da entrambi i rami del Parlamento il Governo di Giorgia Meloni avrà completato l’iter di formazione e sarà pienamente in carica. Già dal 26 ottobre la Commissione speciale costituita per l’esame del decreto legge Aiuti Ter alla Camera inizia l’esame del testo, che approderà in Aula il 7 novembre; dal 27 ottobre alla Camera e al Senato potranno costituirsi le Commissioni permanenti e nella settimana che inizia il 7 novembre i presidenti di Camera e Senato potrebbero convocarle perché eleggano i rispettivi presidenti. È facile che prima del 7 novembre avvenga la nomina di sottosegretari e dei viceministri


Print Friendly and PDF

TAGS