Al via la seconda edizione dei Premi OICE “Società e Progetti di ingegneria e architettura”

Lupoi, OICE: “Sarà un’occasione di valorizzazione e di orgoglio del made in Italy dell’ingegneria e dell’architettura”, le candidature entro il 27 maggio.

di Redazione | 13 Maggio 2024 @ 17:35 | UTILI
oice
Print Friendly and PDF

E’ on line (www.oice.it) il bando del concorso della seconda edizione dei PREMI OICE alle organizzazione e ai progetti (qui il link: OICE e il post su Linkedin), iniziativa che intende dare lustro e valore alle performance dell’ingegneria e dell’architettura organizzate, con riguardo sia ai profili societari, sia ai progetti di particolare pregio e qualità.

Le candidature, aperte a tutte le organizzazioni di ingegneria e architettura italiane (studi professionali, società di ingegneria e architettura e consorzi stabili con sede legale o operativa in Italia) si chiuderanno il 27 maggio 2024 (qui il bando di concorso, le istruzioni e le schede).

In questa edizione sono previste due novità: il premio “CEO dell’anno” e il premio al “Progetto dell’anno”, anch’esso individuato dalla Giuria fra i 27 progetti “shortlistati” che saranno resi noti entro l’11 giugno 2024.Sono inoltre state semplificate alcune sottocategorie e introdotti i premi a progetti di opere in calcestruzzo, legno e acciaio. I Premi verranno consegnati ai vincitori nel corso di un evento serale che si terrà a Roma il 27 giugno, a valle dei giudizi espressi da una nutrita Giuria composta da esponenti del mondo accademico, da operatori del settore pubblico e privato e da giornalisti del settore.

Per Giorgio Lupoi, Presidente dell’Associazione delle società di ingegneria e architettura aderente a Confindustria, “è motivo di particolare soddisfazione, dopo il successo della prima edizione, lanciare questa seconda che premierà le eccellenze progettuali sviluppate da – società, consorzi e studi in Italia e all’estero. Come lo scorso anno sarà un’occasione per valorizzare gli importanti investimenti in innovazione del nostro mondo, per condividere soluzioni e best practice affinché possano essere conosciute e replicate a beneficio dello sviluppo e della crescita di tutto il nostro settore. Sarà un momento di valorizzazione e di orgoglio del made in Italy dell’ingegneria e dell’architettura”.


Print Friendly and PDF

TAGS