Al giornalista abruzzese Ennio Bellucci il premio giornalistico “Maria Grazia Cutuli”

di Redazione | 21 Agosto 2022 @ 15:05 | CULTURA
premio nazionale cutuli
Print Friendly and PDF

SAN SEVERO – Al giornalista Rai abruzzese Ennio Bellucci verrà assegnato il riconoscimento per il XXI Premio giornalistico nazionale Maria Grazia Cutuli.  

Il premio giornalistico nazionale Maria Grazia Cutuli è istituito e promosso dal Centro Culturale Luigi Einaudi di San Severo (Fg), sarà conferito il 18 settembre nel Teatro Giuseppe Garibaldi di Lucera (Fg), il riconoscimento andrà al direttore del Tg La7 Enrico Mentana e ad Antonio Padellaro del Fatto Quotidiano, inoltre agli inviati di guerra Stefania Battistini (Tg1), Giammarco Sicuro (Rai) e Nello Scavo (inviato speciale di Avvenire) ma anche al direttore della testata provinciale L’Attacco di Foggia, Piero Paciello, e al giornalista Rai abruzzese Ennio Bellucci. 

Il giornalista abruzzese Ennio Bellucci verrà premiato in quanto operatore culturale, giornalista per anni alla Tgr-Rai dell’Abruzzo, ideatore del prestigioso e affermato Premio Nazionale Pratola, per il Suo impegno ed il Suo alto profilo professionale, requisiti che sono le cifre del Premio M.G.Cutuli.

Al premio giornalistico si affianca quest’anno quello all’Eccellenza assegnato a Francesco Spada, vice capo di gabinetto del ministro del Turismo, originario di San Severo. Il Centro Culturale Einaudi, impegnato in contesti internazionali, ha assegnato invece il Premio Rinascimento a Manuela Mendoca, presidente dell’Accademia nazionale di Storia del Portogallo. Presidente onorario del Premio Cutuli è Marco Clementi, corrispondente Rai da Pechino, membro della giuria insieme ad altri due premiati delle passate edizioni, Giorgiana Cristalli (ANSA) e Hafez Haidar (candidato al Premio Nobel per la Pace), e ai docenti Ottavia Iarocci, coordinatrice per le scuole superiori, e Domenico Vasciarelli, segretario del Premio e del Centro Culturale Einaudi.

“Non ci vuole coraggio ad alzare i muri, ci vuole coraggio a scavalcarli”, dice Rosa Nicoletta Tomasone, presidente e giurata del Premio Cutuli nato “per non dimenticare e per promuovere la pace”, citando una frase cara a David Sassoli, il giornalista del Tg1 e presidente del Parlamento Europeo alla cui memoria è dedicata questa edizione.
 


Print Friendly and PDF

TAGS