Al Cup del San Salvatore, poca privacy per i ‘bisogni’

di Michela Santoro | 18 Giugno 2024 @ 05:00 | UTILI
cup
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – La segnalazione arriva da un lettore. Sono giorni, scrive, che al frequentatissimo Cup dell’Ospedale regionale, il battente di una porta di un bagno è vistosamente rotto, lasciando intravedere quello che sta succedendo all’interno.

Ovviamente ci si augura che non stiano tutti lì ad osservare dalla fessura. Di certo, da una toilette ci si aspetta la privacy più assoluta, soprattutto quando la toilette è pubblica e magari stai in fila da un’ora e proprio non la trattieni. E sei all’ospedale.

Il lettore, inoltre, specifica che non è la prima volta che si imbatte in una situazione analoga, sempre al San Salvatore.

Pertanto, come quando si era a scuola e al bagno si andava in due, se siete al Cup e vi scappa…munitevi di sentinella (e fazzoletti di carta)!

Evidentemente si scherza, sperando che la segnalazione arrivi alla Asl e che la porta sia presto rimessa a posto. La domanda, però, è lecita. È possibile che debba essere un privato cittadino ad accorgersene?


Print Friendly and PDF

TAGS