Aielli, sindaco Di Natale: “Abbiamo fatto 400 tamponi rapidi, un tracciamento fondamentale”

di Matilde Albani | 01 Novembre 2020, @06:11 | ATTUALITA'
Aielli sindaco
Print Friendly and PDF

AIELLI  – I contagi aumentano, la situazione che sfugge di mano, la popolazione in attesa di tampone da giorni e la Asl che non risponde. Il sindaco di Aielli Enzo Di Natale per fronteggiare l’emergenza Covid, ha preso il toro per le corna e come hanno già fatto tanti primi cittadini, ha acquistato e sta acquistando centinaia di test rapidi.

“Non sono un sostituzione del tampone – spiega a Laquilablog -, ma stiamo osservando che si rivela uno strumento molto utile“. In sostanza ad Aielli, il borgo abruzzese famoso anche per i suoi murales,  i centinaia di tamponi rapidi stanno permettendo di sapere se si è positivi nel giro di pochi minuti, con una buona affidabilità e soprattuto senza la tempistica del passaggio in laboratorio.

“E’ chiaro che il test di certezza e conferma rimane quello molecolare che ha come contro i tempi necessariamente più lunghi – dice Di Natale -;  con quello rapido però abbiamo indubbi vantaggi dal punto di vista operativo. La certezza del 100% di efficacia del test non te la dà nessuno. Ci sarà di sicuro qualche test falsato,  ma abbiamo il dovere di mettere in atto tutte le strategie per individuare subito i positivi. Il Comune ha partecipato minimamente alla spesa perchè è subito partita una colletta  che ha portato oltre 6.000 euro di donazioni, vale adire quasi 400 tamponi. Grazie alla collaborazione di un medico di famiglia, che lo fa volontariamente in un locale messo a disposizione dal nostro comune (in attesa di drive-in), 20 /40 persone al giorno possono fare il prelievo.  Il tampone come per quello classico, viene fatto nelle narici e poi messo nella sua provetta insieme al reagente; Una volta chiuso tutto, con il beccuccio, si riverserà la soluzione nel kit con il risultato che arriverà in pochi minuti. Grazie ad alcuni genitori, che si sono sottoposti al tampone volontariamente – ha detto ancora il Sindaco -, abbiamo scoperto che i figli erano positivi asintomatici, tutto confermato poi dal tampone molecolare”. 

 


Print Friendly and PDF

TAGS