Agricoltura, D’Angelo sollecita il Consiglio

"Si riunisca a tutela dell'enogastronomia e della biodiversità", dice il consigliere di 'L'Aquila al centro', sostenendo Coldiretti

di Redazione | 22 Novembre 2022 @ 14:48 | POLITICA
Daniele D'Angelo
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Un tema “strettamente attuale”, che coinvolge “agricoltura e zootecnia, enogastronomia, tutela della salute, salvaguardia dell’ambiente, promozione dell’economia nazionale e dei territori”.

Da qui la richiesta di una seduta consiliare straordinaria avanzata da Daniele D’Angelo, capogruppo di ‘L’Aquila al Centro’ al Comune dell’Aquila, per affrontare la questione “del dilagare del cibo sintetico”, anche alla luce “dell’iniziativa della Coldiretti che ha avviato una raccolta di adesioni a favore di un provvedimento legislativo che sostenga l’alimentazione naturale contro i pericoli che il cibo sintetico può determinare per l’uomo, per l’ambiente, per l’economia e per i territori”.

“La biodiversità è ormai riconosciuta come elemento essenziale per la salute dell’uomo e dell’ambiente, e la sua compressione come una delle più gravi minacce per la resilienza degli ecosistemi”, osserva nella sua richiesta il consigliere D’Angelo, che sul tema ha presentato anche un ordine del giorno consiliare chiedendo al Comune dell’Aquila di aderire alla mobilitazione di Coldiretti e di promuovere iniziative di sensibilizzazione sull’argomento, “dal momento che – dice – il patrimonio naturalistico e le tradizioni enogastronomiche rappresentano risorse di primaria importanza per il territorio aquilano, sul fronte dell’attrattività economica, della sopravvivenza delle tradizioni e della coesione sociale”.

“Tecnologia e innovazione, d’altronde – afferma ancora D’Angelo -, rappresentano opportunità importanti se utilizzate per implementare produzioni di qualità, attente alla salute e all’ambiente, e possono essere foriere di sviluppo per le filiere di settore e per il loro enorme indotto economico”.

Dunque la richiesta di un consiglio tematico straordinario, “alla presenza – conclude il capogruppo di ‘L’Aquila al Centro’ – di rappresentanti di Coldiretti e dell’amministrazione regionale”.


Print Friendly and PDF

TAGS