Agricoltura: ‘Cambiamo – Coraggio Italia’ lancia ‘Chi ama la montagna Aquilana’, progetto supporto a operatori

di Redazione | 31 Maggio 2021 @ 12:48 | POLITICA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Un punto di riferimento per chi mira allo sviluppo del territorio mantenendo vive le tradizioni rurali attraverso le opportunità del mondo di oggi. Un supporto nel reperimento di informazioni, nel chiarimento di dubbi, nella ricerca di possibilità, nell’orientamento fra normative regolatorie e misure di sostegno, nella promozione della propria terra e dei suoi prodotti tipici.

E’ lo scopo di un’iniziativa, promossa all’Aquila da “Cambiamo – Coraggio Italia”, rivolta alle attività e alle aziende che operano in campo agroalimentare e zootecnico. “ChiAma la montagna aquilana”: questo il nome del progetto, animato da Luca Tarquini, responsabile del dipartimento ambiente, e da Daniele D’Angelo, consigliere comunale nel capoluogo e coordinatore del partito per la provincia dell’Aquila.

Frutto di un lungo lavoro di confronto con numerose realtà produttive dell’area, l’iniziativa – come spiega Luca Tarquini – “punta a fare rete in un territorio che troppo spesso ha scontato un deficit di collegamento e una scarsa solidarietà tra le singole realtà produttive. Mettere a fattor comune i problemi, le esperienze, le competenze e le possibili soluzioni è invece la chiave per affrontare al meglio le sfide di questo tempo difficile, massimizzando le occasioni di crescita senza rinunciare alle proprie specificità e ambizioni”.

Scopo dell’iniziativa di “Cambiamo – Coraggio Italia”, con la partecipazione di tutto il dipartimento ambiente del partito aquilano, è rappresentare un vero e proprio punto di ascolto e di indirizzo, per aiutare gli operatori del comparto agricoltura ed enogastronomia a orientarsi fra le difficoltà ma anche fra le opportunità che si presentano sul territorio.

“La grave crisi che stiamo attraversando – osserva Daniele D’Angelo – può essere trasformata in una occasione di riscatto per le aree interne, se solo sapremo cogliere le potenzialità che rendono i nostri territori una locomotiva naturale per la ripartenza. Ora più che mai c’è bisogno di progettualità e di intraprendenza, ma anche di un punto di riferimento che in raccordo con le istituzioni e con i corpi intermedi aiuti gli operatori a non sprecare le opportunità e a fare squadra. ‘Cambiamo – Coraggio Italia’ è in prima linea per questo”.


Print Friendly and PDF

TAGS