Aeroporto d’Abruzzo, Marcozzi: “A rischio due collegamenti”

di Redazione | 04 Marzo 2022 @ 15:32 | POLITICA
aeroporto d'Abruzzo
Print Friendly and PDF

PESCARA – L’aeroporto d’Abruzzo rischia di perdere uno dei due collegamenti giornalieri con Milano. Questo è quanto portato all’attenzione della Commissione Bilancio dal Presidente di SAGA Vittorio Catone e che viene sottolineato dal Capogruppo M5S Sara Marcozzi: “Raccolgo la preoccupazione del Presidente Catone che è stato audito dalla Commissione. Allo stato attuale, dal lunedì al venerdì, sono due i collegamenti aerei dall’aeroporto d’Abruzzo verso Linate, alle 06.05 e alle 17.40. La tratta in direzione opposta è invece prevista alle 15.45 e alle 22.35. La compagnia aerea avrebbe però comunicato l’intenzione di tagliare un collegamento e lasciarne attivo solamente uno al pomeriggio. Un’intenzione rafforzata dal fatto che, sul sito di Ita, sono in vendita i voli a doppia frequenza giornaliera fino al 28 marzo. Dal giorno seguente troviamo solamente un volo con partenza direzione Milano alle ore 15.55, mentre verso Pescara l’arrivo è previsto per le 15.05. Un’ipotesi che non è possibile accettare perché si perderebbe la flessibilità del collegamento andata e ritorno nella stessa giornata, mettendo in enorme difficoltà i tanti pendolari che devono muoversi periodicamente e rientrare in serata in Abruzzo”.

“Il governo regionale deve attivarsi adesso e con ogni strumento a propria disposizione. Se un taglio deve esserci, per una volontà aziendale di riduzione dei costi, che almeno si rinunci al volo del pomeriggio. Questo consentirebbe la partenza in aereo verso Linate al mattino e lascerebbe tempo per rientrare a Pescara in giornata con altri mezzi, senza dover necessariamente pernottare. Il tempo a disposizione per cambiare le intenzioni dell’azienda è poco e non bisogna perderne”.

“La Commissione bilancio è stata anche l’occasione – prosegue Marcozzi – per avanzare proposte per mettere l’Aeroporto al passo con i tempi, facendo promozione all’Abruzzo dal momento dell’atterraggio. A partire dall’installazione di Led wall o maxischermi in cui proiettare video emozionali che raccontino il nostro territorio. Inoltre si dovrebbe mettere a disposizione un qr code col quale scaricare una app o arrivare su un sito internet in cui si presenta l’Abruzzo e si conduce l’utente nella prenotazione di servizi. Dalla ristorazione agli alberghi, dai trasporti alla pubblicazione di una mappa che racconti la regione, cosa che potrebbe essere utile soprattutto per i turisti”.

“Le iniziative che si devono prendere per tutelare i cittadini e valorizzare la regione sono molte, adesso è il momento di renderle effettive, a partire dalla salvaguardia del collegamento con Milano. La Giunta regionale deve dare priorità al tema e difendere i diritti dei tanti pendolari che utilizzano la tratta”, conclude Marcozzi.


Print Friendly and PDF

TAGS