Acqua, Giunta approva misure per approvvigionamento in emergenza

Autorizzato l'Ersi alla captazione di acqua in caso di necessità e in emergenza mediante l’emungimento di acqua dagli esistenti pozzi di emergenza ubicati in via della Repubblica a Bussi sul Tirino.

di Redazione | 20 Agosto 2022 @ 18:37 | POLITICA
sede unica
Print Friendly and PDF

PESCARA – La Giunta regionale, riunitasi ieri pomeriggio in seduta straordinaria, ha autorizzato l’ente regionale del servizio idrico integrato (Ersi) alla captazione di acqua, in caso di necessità e in emergenza, per una portata media di 90 litri al secondo, mediante l’emungimento di acqua dagli esistenti pozzi di emergenza ubicati in via della Repubblica a Bussi sul Tirino. L’operazione sarà effettuata per il tempo strettamente necessario (presumibilmente 10 giorni) alla riparazione del pozzo n.8 del campo pozzi di Bussi sul Tirino, andato momentaneamente fuori servizio, e per il ripristino delle condizioni di normalità. Tale circostanza ha, infatti, indotto Aca spa a chiedere a Ersi Abruzzo l’autorizzazione per attivare il prelievo di acqua dai pozzi di emergenza di via della Repubblica, per garantire, in parte, i volumi necessari per l’uso idrico potabile del comprensorio pescarese evitando riduzioni di portata erogata, turnazioni e funzionamenti intermittenti.

Tale provvedimento riveste carattere di “indiferribilità ed urgenza”, considerando le criticità segnalate dall’ente gestore. La relativa autorizzazione viene rilasciata a seguito della preventiva acquisizione delle autorizzazioni sanitarie per l’utilizzazione dell’acqua ad uso potabile rilasciate dal servizio ‘Igiene alimenti e nutrizione’ della Asl competente e con l’obbligo che le acque all’uscita del potabilizzatore presentino i requisiti previsti dalla legge anche in merito alla tutela della risorsa idrica


Print Friendly and PDF

TAGS