Abruzzo sinonimo di aria pulita: nasce il primo Parco Europeo dei Borghi del Respiro

di Michela Santoro | 14 Giugno 2024 @ 05:00 | AMBIENTE
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il Parco Sirente Velino diventa il primo Parco europeo dei Borghi del Respiro. Il progetto è stato presentato ieri alla stampa dal presidente del Parco regionale Sirente Velino, Francesco D’Amore, dal  vice presidente della Giunta regionale, Emanuele Imprudente e dal presidente dell’Associazione nazionale Borghi del Respiro, Vincenzo Colorizio ed è inserito all’interno della ‘V edizione della Festa del Respiro‘ che si terrà sabato 15 giugno a Rocca di Cambio.

Nel corso della Festa del Respiro,  14 Comuni del Parco Sirente Velino verranno introdotti nella Rete nazionale dei Borghi del Respiro andando ad aggiungendosi agli 8 già certificati in precedenza.

Insieme costituiranno il Parco europeo del Respiro che verrà proclamato nel corso della Festa.

“I Comuni riuniti – ha spiegato Colorizio – firmeranno il Patto del Respiro e si impegneranno a rendere i loro luoghi ancor più accessibili per percorsi storici e spirituali, mettendo in campo una serie di azioni per migliorare ulteriormente la qualità della vita, a beneficio di residenti e turisti. In questo momento ci sentiamo alla pari dell’importanza turistica che rivestono molte regioni del Nord, perché certifichiamo la natura sana di un intero territorio”.

Con il Patto del Respiro, i comuni riconoscono l’impegno a promuovere la protezione della natura, l’aria e a stimolare la permanenza e il ritorno della gente ad abitare e visitare questi luoghi, per un turismo sostenibile che coinvolga cittadini, associazioni locali, operatori economici e turisti a tutela del benessere respiratorio.

“Un progetto – ha dichiarato D’Amore – in cui abbiamo creduto fin da subito e che, soprattutto nel periodo del Covid-19, ci ha convinto a insistere su questa strada per avere una nostra identità riconosciuta. Questo riconoscimento è una grande opportunità: stiamo già lavorando su una serie di percorsi balsamici per chi visiterà il nostro territorio”.

I Borghi del Respiro sono situati in distretti di buona qualità dell’aria attestati da parametri nazionali definiti in attuazione del Piano Europeo per l’aria pulita.

“un risultato importante, – ha commentato – Imprudente perché siamo i primi a livello europeo a certificare la qualità dell’aria. Essere capofila in questa iniziativa significa molto, perché noi, come Regione, giriamo il mondo per raccontare cos’è l’Abruzzo e sono orgoglioso di poter raccontare una Regione unica, anche grazie al suo ricchissimo patrimonio di aree protette. Anche per i motivi appena citati, questa certificazione non significa e non significherà semplicemente far parte di un’associazione, ma rappresenterà la volontà di andare ben oltre”. 


Print Friendly and PDF

TAGS