Abruzzo, Quaresimale a Pettinari: “Questa Giunta ha fatto molto per il settore sociale”

di Redazione | 06 Dicembre 2020, @11:12 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

PESCARA – “Questa Giunta regionale ha mostrato nei fatti una particolare vicinanza alle esigenze e bisogni dei disabili gravissimi e alle loro famiglie e non è permesso a nessuno, consigliere Pettinari in testa, sollevare dubbi”. Lo afferma l’assessore alle Politiche sociali Pietro Quaresimale, rispondendo alle dichiarazioni del consigliere regionale Domenico Pettinari.

“Il governo regionale  – ha spiegato l’assessore Quaresimale – ha messo in campo una serie di azioni a tutela dei disabili; in particolare per le persone non autosufficienti sono state  impegnate oltre 13 milioni di euro, finanziati inoltre i progetti di Vita indipendente per circa 1,8 milioni di euro; impegnati inoltre contributi per famiglie con Minori Gravissimi ed affetti da Malattie Rare per € 600.000; deliberate oltre € 800.000 per i centri diurni, contributi inoltre alle famiglie con componente affetto da grave patologie oncologica o sottoposta a trapianto, per cui sono in queste ore in fase di definizione le graduatorie per le erogazioni della risorse; oltre a tutte le attività connesse all’utilizzo delle risorse dell’FSE per i Progetti finanziati con il Fondo Sociale europeo per un importo di oltre 14 milioni di Progetto Care Family Avviso con cui sono state rese disponibili e sono in fase di attuazione risorse complessive pari a € 3.822.560,00, di cui:

  •  € 3.043.760,00 per la presa in carico di nuclei familiari multiproblematici e per l’erogazione di Voucher per servizi a supporto dei Caregiver familiari
  • € 778.800,00 per la realizzazione di percorsi formativi in favore del Caregiver familiare.

L’intervento, è stato attivato proprio perchè in linea con quanto previsto dalla Legge Regionale n. 43/2016, infatti mira a creare/consolidare reti territoriali a sostegno dei caregiver familiari, che favoriscano anche lo sviluppo di modelli di auto mutuo aiuto e lo sviluppo di forme di solidarietà familiare, che siano in grado di offrire un supporto in termini di servizi di assistenza, anche al fine di alleggerire i componenti del nucleo familiare dai carichi di cura. Occorre chiedere invece a Pettinari cosa ha fatto in questi anni nel ruolo di Consigliere Regionale, visto che si tratta di una legge del 2016,per dare attuazione alle relative disposizioni normative. Il consigliere Pettinari – conclude – non si può ricordare solo adesso dei bisogni dei Caregiver solo per farne una strumentalizzazione politica”.


Print Friendly and PDF

TAGS