Abruzzo non ha più zone rosse, decremento casi e guarisce sindaco Castiglione

di Redazione | 25 Aprile 2020, @09:04 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – In Abruzzo non ci sono più zone rosse. Il governatore Marco Marsilio ha firmato un’ordinanza che revoca le maggiori restrizioni in cinque comuni della Val Fino, nel Teramano: Castilenti, Castiglione Messer Raimondo, Bisenti, Arsita e Montefino, ultimi centri che erano ancora in zona rossa.

Provvedimenti di revoca erano già stati emessi nei giorni scorsi per l’area Vestina, nel Pescarese, e per la contrada Villa Caldari di Ortona (Chieti).

Alla base dell’ordinanza di ieri, esecutiva dalle ore 14, c’è la relazione della Asl di Teramo, che parla di “sensibile decremento” dei casi di coronavirus.

Nei cinque comuni in questione, si legge nell’ordinanza, l’andamento epidemiologico “mostra in particolare negli ultimi giorni della corrente settimana un sensibile decremento dei casi Covid-19 positivi e la diminuzione, nel complesso, dell’attività di sorveglianza sanitaria (in particolare per Castiglione Messer Raimondo e Castilenti), nella popolazione del predetto territorio. Ciò in associazione al numero dei guariti dichiarati nell’ultima settimana in riferimento al predetto territorio”.

“In conclusione, pur non ricorrendo più ad oggi, sotto il profilo igienico sanitario nei comuni della Val Fino, le condizioni di zona rossa, proseguiranno le attività di prevenzione territoriale, anche nei predetti Comuni da parte del dipartimento Prevenzione e del Servizio Igiene e Sanità Pubblica, in modo particolare l’effettuazione dei tamponi e la sorveglianza sanitaria”, si legge ancora.

Nello stesso giorno in cui il suo comune non è più in zona rossa, guarisce ufficialmente dal Covid-19 Vincenzo D’Ercole, sindaco di Castiglione Messer Raimondo, paesino della Val Fino, nel Teramano, considerato la “Vo’ d’Abruzzo”, con un’ottantina di casi e 14 decessi su poco più di duemila abitanti. D’Ercole, 30 anni, uno dei sindaci più giovani d’Abruzzo, è sempre stato asintomatico.

Ieri, dopo ben 35 giorni di isolamento domiciliare, ha ricevuto gli esiti del secondo tampone, risultato negativo, ed è finalmente uscito di casa. Lo ha fatto con addosso una mascherina tricolore.


Print Friendly and PDF

TAGS