Aborto farmacologico, via libera al day hospital

di Redazione | 08 Agosto 2020, @01:08 | ATTUALITA'
speranza
Print Friendly and PDF

Sembra ormai certo che l’Italia eliminerà l’obbligo del ricovero. L’aborto farmacologico potrà dunque essere fatto in sicurezza in day hospital. Il parere del Consiglio superiore della Sanità, interpellato dopo che la govenatrice leghista dell’Umbria aveva vieto l’uso della pillola Ru486 senza ricovero,  conferma la volontà del ministro Speranza di sbloccare questa situazione. 
Con le nuove linee guida l’aborto farmacologico potrà essere praticato fino a 63 giorni di gestazione (ovvero fino alla nona settimana). Il farmaco potrà essere somministrato in consultorio o in ambulatorio e la donna. Un risparmio anche per lo Stato visto il costo degli aborti chirurgici e un ostacolo in meno per le donne considerando in Italia il 70% dei ginecologici è obiettore.

Print Friendly, PDF & Email

Print Friendly and PDF

TAGS