A24, dal primo maggio tratta gratuita L’Aquila Est e Ovest. I dettagli

di Alessio Ludovici | 17 Aprile 2023 @ 13:26 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, e il responsabile Anas della struttura territoriale Abruzzo-Molise, Antonio Marasco, alla presenza dell’assessore comunale alla Mobilità, Paola Giuliani, hanno sottoscritto stamattina nella sede comunale di Palazzo Fibbioni, la convenzione che consentirà il ripristino, dopo oltre vent’anni, della gratuità del pedaggio autostradale nella tratta L’Aquila Est-L’Aquila Ovest. La misura si applicherà a decorrere dal primo giorno del mese di maggio. L’agevolazione, per i circa 7 km del tracciato, non riguarderà solo i possessori di telepass ma chiunque entrerà in uno dei caselli ed esce nell’altro. 

Centomila euro, dotazione triennale, il plafond stanziato dal Comune con il quale l’ente rimborserà Anas.  “L’autostrada, nel tratto compreso tra i due caselli, funge da sempre anche da strada urbana a scorrimento veloce utile per la mobilità interna al territorio comunale e per questo contribuisce a decongestionare il traffico cittadino. Inoltre, negli anni è cresciuta la sensibilità collettiva nei confronti della mobilità sostenibile, per cui il Comune ha investito e continua a investire in progetti, anche innovativi e sperimentali”, affermano il sindaco Biondi e l’assessore Giuliani. 

L’amministrazione, ha ricordato Biondi, ha intavolato una proficua interlocuzione con Anas, che dal giugno scorso è tornata a gestire l’autostrada A25 (e lo farà almeno fino al 31 dicembre).

In base alla convenzione, Anas si impegna a fornire al Comune dell’Aquila, con cadenza trimestrale, il dato relativo al numero dei veicoli che fruiranno delle condizioni di esenzione, anche allo scopo di valutare la convenienza e l’efficacia della scelta, e, ove occorra, per reperire tempestivamente le risorse economiche necessarie per l’eventuale prolungamento della misura di esenzione. 

Il sindaco ha voluto anche precisare che l’iniziativa non è alternativa alla battaglia portata avanti dai sindaci del territorio aquilano per arrivare, in prospettiva, alla gratuità delle tratte autostradali abruzzesi. 


Print Friendly and PDF

TAGS