A Vasto l’opera di Emanuela Giacco, per ricordare i capodogli spiaggiati

di Redazione | 13 Settembre 2023 @ 18:17 | AMBIENTE
vasto opera emanuela giacco
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – E’ dell’artista aquilana Emanuela Giacco l’opera, “Tuffo”, realizzata con funi nautiche di riciclo per ricordare l’incredibile vicenda dei capodogli spiaggiati a Punta Penna il 12 settembre 2014. Oggi l’inaugurazione dell’area per ricordare l’evento. Sono state installate bacheche illustrative e punta a diventare un luogo educativo. Un vero e proprio museo a cielo aperto in cui spicca l’opera della Giacco. Segni per ricordare il destino dei capodogli ma anche la grande gara di solidarietà dei cittadini vastesi che accorsero in centinaia sulla spiaggia per aiutare a salvare gli sfortunati cetacei riuscendo a salvarne quattro su sette.

“Lavoro con le emozioni” ha spiegato Emanuela. “E’ bello vedere una comunità che si stringe attorno ad eventi di questo tipo. Stretti tutti insieme in un legame perpetuo come rappresentato dalle maglie che si intrecciano”.

All’inaugurazione anche il sindaco di Vasto, Francesco Menna: “Questo – ha dichiarato – è un monumento importante simbolo della città e del suo rispetto per la natura, un lascito per il futuro e che conserva uno spirito antico di tutela. Ringrazio i consiglieri regionali Pietro Smargiassi e Silvio Paolucci per il finanziamento”.

A Vasto l'opera di Emanuela Giacco, per ricordare i capodogli spiaggiati


Print Friendly and PDF

TAGS