A L’Aquila il “laboratorio” di Mimmo Emanuele festeggia tre anni di attività

Una Bottega d’Arte Rinascimentale proiettata nel futuro

di Redazione | 06 Luglio 2024 @ 09:41 | EVENTI
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – A giorni Arte in Bottega di Mimmo Emanuele, in piazza San Marco 8 a L’Aquila, compie i tre anni di vita. Una vita ancora breve, ma già molto intensa e ricca di esperienze che fanno ben sperare in un ruolo di primo piano nella vita culturale e artistica della città dell’Aquila.

Anche in vista del prossimo appuntamento di città della cultura 2026. Si va dai ritratti di Papi e Presidenti, alle visite dei bambini in età scolare e prescolare, alla organizzazione di mostre e presentazione di libri, alla partecipazione alle varie edizioni della Perdonanza Celestiniana, alle iniziative di sostegno alla disabilità, al ricordo di Remo Brindisi, fino al coinvolgimento, in cooperazione con L’Aquila per la Vita, di circa 80 artisti, aquilani e non, per l’arredamento con opere d’arte delle due nuove foresterie per pazienti e malati oncologici e trapiantati d’organo dell’Ospedale dell’Aquila.

Ce ne sarebbe già abbastanza per affermare che la Bottega è viva e va in crescendo. È però doveroso evidenziare le iniziative volte al lancio di nuovi giovani artisti, all’occasione offerta ad artisti già consolidati per esporre le proprie opere e anche, ovviamente, alle collaborazioni con altre iniziative artistiche e culturali di gruppi, associazioni e pubbliche amministrazioni abruzzesi e oltre.

Senza tralasciare la visita di una delegazione polacca, guidata dal Sindaco, per organizzare una mostra italiana a Zielona Gòra in occasione della annuale festa del vino. Il 10 luglio alle 17,30 per chi vorrà ci sarà un brindisi di saluto e di augurio per proseguire con più slancio l’attività di Arte in Bottega.

Per l’occasione è stata organizzata una mostra di fotografie e di pittura nel Cortile d’Armi, nelle immediate vicinanze della Bottega, da parte di Maurizio d’Armi, Mimmo Emanuele, Paolo Pietraforte, Patrizia Vespaziani e Antonio Zenadocchio che è presente fin dall’inizio per la riuscita di tutto questo.

Inoltre, con la collaborazione dell’Associazione Saturnino Gatti, Presidente Gaetano Michetti, nello stesso cortile ci sarà anche una manifestazione artistica dei Fratellini Margiotta, consistente nella esposizione di alcune opere pittoriche e nella installazione artistica “Flowers from the sky”.

Una installazione fatta da bambini che vogliono ricordare i bambini morti nel terremoto e sensibilizzare tutti per una corretta e prudente ricostruzione.


Print Friendly and PDF

TAGS