A Forcella un ambizioso progetto di valorizzazione turistica

di Alessio Ludovici | 28 Novembre 2023 @ 06:00 | ATTUALITA'
Vittorini
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Ieri in commissione bilancio è stata approvata la sesta variazione al documento contabile di previsione 2023/25 del Comune dell’Aquila. “Una variazione tecnica – ha spiegato il presidente Livio Vittorini – che comprende risorse finanziarie allocate in favore del Comune dell’Aquila a valere sulle risorse PNC Aree sisma 2009-2016, contributi ministeriali e regionali.” 

“All’aspetto tecnico – prosegue il presidente – fa seguito quello politico, ovvero la capacità di questa amministrazione di intercettare con progetti seri, strutturati e credibili, risorse per ulteriori 20 milioni di investimenti in conto capitale. Tengo a sottolineare, inoltre, i 10 milioni assegnati dalla cabina di coordinamento integrata del sisma 2009-16 per la valorizzazione, materiale ed immateriale, dell’offerta turistica e culturale della nostra città che guarda con ottimismo e fiducia alla candidatura di Capitale della cultura 2026.” 

“Di pari importanza – conclude Vittorini – l’inserimento di ulteriori 10 milioni di euro per il nuovo polo scolastico di Collemaggio e il milione di euro relativo al contributo straordinario che la Regione Abruzzo ha rilasciato per i danni causati dall’incendio al deposito e a numerosi mezzi di raccolta dei rifiuti in dotazione alla società partecipata Asm nella notte del 23 ottobre scorso.”Livio VittoriniPresidente Prima Commissione Bilancio e ProgrammazionePartenariato speciale per la valorizzazione del patrimonio pubblico  Presidente Vittorini: “Dimostrazione della capacità politica dell’amministrazione di programmare ed intercettare opportunità di finanziamento per lo sviluppo del territorio”. 

A Preturo un ambizioso progetto di valorizzazione turistica

In bilancio anche i fondi per un importante progetto di valorizzazione turistica della zona di Forcella, elaborato dall’Asbuc di Forcella e a cui ha lavorato lo stesso consigliere Vittorini.

Il progetto prevede due step. Il primo è il recupero di un edificio di Menzano, l’ex Scuola elementare, con superfice di circa 400 mq in cui nasceranno cinque camere con bagno, una sala ristorativa e caffetteria e uno spazio dedicato ad una sala convegni che può essere adibito all’accoglienza di eventi culturali.

Il secondo step è l’implementazione di una serie di servizi turistici. Il progetto in questo caso prevede l’acquisto di attrezzature per mettere in campo un’offerta variegata e integrata con il territorio, dal noleggio di bici elettriche e motoslitte, alla possibilità di pernottare in glamping immersi nella natura, ancora aree gioco e ristoro nel verde.

L’area del resto è tra le più belle del territorio, circondata da emergenze archeologiche e naturale di rilievo come l’altopiano di Cascina o il monte Calvo.


Print Friendly and PDF

TAGS