A Fontecchio al via la quinta edizione di “Sentieri di carta”

di Redazione | 15 Giugno 2022 @ 19:06 | EVENTI
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Al via a Fontecchio, in provincia dell’Aquila, la quinta edizione della rassegna “Sentieri di Carta. A passeggio con l’autore”, a cura dell’associazione Heritage Art Research Project (Harp).

Primo appuntamento sabato 18 giugno alle 18.00, con partenza da piazza del Popolo, per la presentazione itinerante del libro “Infinito restare” del giornalista, guida ambientale escursionistica e attivista, Savino Monterisi, pubblicato dalla casa editrice Radici Edizioni di Capistrello.

Anche il libro è del resto “un racconto in cammino”, come lo definisce Antonella Tarpino, saggista e storica italiana nonché autrice della prefazione.

Dopo il primo libro Cronache della restanza, Monterisi torna a interrogarsi sul cosa significa, oggi, restare a vivere nell’entroterra e sugli Appennini. Le pagine di “Infinito restare”, rappresentano anche lo spazio ideale per illustrare le storie di chi ha deciso di intraprendere il viaggio al contrario, come lo stesso autore, abbandonando la città per tornare a popolare zone che non rappresentano più la priorità nell’agenda della politica e della società.

In ogni pagina, e in ogni passo del libro, si accompagnano così nuove istanze e vecchie conoscenze del territorio; “ritornanti” e comunità resistenti che non si sono mai arrese allo spopolamento, anziani di cui è importante mantenere viva la memoria e giovani che hanno deciso di investire in nuove imprese agricole.

Dal maestro di mandolino Francesco Mammola di Pescocostanzo al piccolo Jamal di San Benedetto in Perillis, dal monte Morrone ale fortunate esperienze di “ripopolamento artistico” di Fontecchio, il libro è un condensato di storie che aiutano a conoscere più da vicino territori che stanno cercando di capire cosa ne sarà del loro futuro.


Print Friendly and PDF