“Potrebbe essere inutile ogni commento, se non fosse necessario affrontare con rapidità i problemi che quotidianamente stanno emergendo”.

A dirlo è il Consigliere dell’Aquila Città Aperta, Giorgio De Matteis, che aggiunge: “Noto con piacere che anche la senatrice Pezzopane rileva evidenti criticità in quelle che sono le determinazioni che sta assumendo la Regione per il nostro ospedale. Ma la situazione è più seria e complessa rispetto ad un singolo reparto. Infatti, da diversi mesi, nel perfetto silenzio di Cialente, ho evidenziato i seri problemi emersi per il nostro nosocomio in relazione all’applicazione del decreto Lorenzin. Oltre a oculistica – della quale finalmente si è accorta anche la Pezzopane – ci sono altre situazioni che vanno affrontate, come ho avuto già modo di sottolineare in varie occasioni. Penso, alla chirurgia vascolare, reparto assolutamente necessario affinché l’ospedale dell’Aquila possa avere le caratteristiche necessarie per essere l’hub di riferimento neurochirurgico abruzzese. Un’ultima annotazione – che, ahimè!, conferma che avevo ragione – riguarda la determinazione del Tar che condanna il Comune al pagamento dei commissari ad acta per le aree bianche. Commissari nominati dal Tar per le manchevoli superficialità amministrative del Comune. A questo punto, non posso che augurarmi che tutti gli altri problemi da me sollevati e che risultano pendenti – pagamenti alle banche per le morosità del progetto CASE, la gestione dello stesso progetto e degli isolatori sismici, il masterplan regionale, l’aeroporto di Preturo, e tanto altro – vengano affrontati, prima di produrre ulteriori danni”.

Giorgio De Matteis
Giorgio De Matteis

Commenti

comments