Una giornata di lavoro per impostare un percorso di rilancio dell’area del lago di Campotosto, con la partecipazione attiva dei Comuni interessati e del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

Si comincia con l’elaborazione di un “protocollo di intesa per la conservazione, tutela e valorizzazione del lago di Campotosto e delle aree circostanti”, da sottoscrivere nei prossimi giorni, che costituira’ la base su cui innestare, progettare e realizzare gli interventi.

L’incontro, convocato dal presidente della Commissione Territorio del Consiglio regionale Pierpaolo Pietrucci, si e’ svolto presso l’Aula consiliare del Comune di Capitignano. Vi hanno partecipato il direttore del Parco del Gran Sasso Domenico Nicoletti, il sindaco di Campotosto Antonio Di Carlantonio e quello di Capitignano Maurizio Pelosi, assieme al consigliere comunale Franco Pucci. Sara’ coinvolto anche il Comune dell’Aquila, il terzo territorio che si affaccia sul lago. Il presidente Pietrucci ha spiegato il senso del confronto e del percorso: “Finora per l’area del lago di Campotosto e’ mancata progettazione e visione strategica. Le popolazioni Alto Aterno hanno visto con sofferenza la presenza del Parco, invece di considerarla un’opportunita’.

La risorsa costituita del lago stenta a diventare un brand e una risorsa da sfruttare. Eppure – ha osservato Pietrucci – di progetti ne sono stati fatti tanti: si tratta di metterli a sistema e, con l’aiuto del Parco, fare un piano coordinato che sia in grado anche di attrarre risorse, ad esempio dall’Unione europea e dalla Regione. La prospettiva in cui credere e’ quella turistica, da sfruttare al meglio attraverso ad esempio il miglioramento delle infrastrutture e un’organizzazione e una promozione piu’ efficienti”. Il direttore del Parco Nicoletti ha parlato di “momento delle responsabilita’. Va elevata la qualita’ della vita degli abitanti di questi posti, occorre accelerare processi di integrazione e valorizzazione economica e produttiva attraverso gli strumenti che ci sono”. Citate alcune delle proposte in preparazione: una fiscalita’ di vantaggio per le imprese verdi nelle aree protette, una scuola di vela e windsurf, una “green way” attrezzata, piste ciclabili, la promozione di start up. Anche il sindaco di Capitignano Pelosi ha presentato quella del lago di Campotosto come “ricchezza ancora non sfruttata”, mentre il primo cittadino di Campotosto Di Carlantonio ha sottolineato l’esigenza di agire da subito per affrontare assieme problemi che attengono a tutta l’area del lago: “Dobbiamo creare qualcosa di utile per le nostre comunita’”.

Commenti

comments

Tags: