727esima Perdonanza celestiniana: tutte le celebrazioni all’interno della Basilica di Collemaggio

Corteo Storico e apertura Porta Santa, nuovi punti di scambio biglietti braccialetti e corteo “mobile”

di don Daniele Pinton | 27 Agosto 2021, @10:08 | ATTUALITA'
collemaggio
Print Friendly and PDF

A causa delle condizioni meteorologiche avverse che sono previste per la giornata di domani, la Santa Messa stazionale che inizialmente era prevista all’esterno della Basilica di S. Maria di Collemaggio, con ingenti misure contro il covid-19, sarà invece celebrata all’interno della Basilica.

La Santa Messa stazionale, nel rispetto delle norme contro il covid-19, ma anche tutte le Sante Messe previste nel programma religioso della 727a Perdonanza celestiniana, saranno celebrate all’interno della basilica di S. Maria di Collemaggio.

Questa scelta, comunicata dal Comitato Perdonanza poche ore fa, ha messo in fibrillazione la macchina organizzativa, che per garantire la buona riuscita del Giubileo Celestiniano, si avvarrà non solo del servizio d’ordine già previsto per quelli che erano gli eventi esterni, ma anche di un folto gruppo di volontari dell’Arcidiocesi aquilana, per garantire il buon funzionamento delle celebrazioni, nel rispetto delle disposizioni vigenti in ambito di tutela dal covid-19, creando tre veri e propri spazi indipendenti: uno per il percorso guidato di ingresso in basilica dalla Porta Santa, con un rapido deflusso dalla stessa; un secondo, per l’ingresso in Basilica dei fedeli che vogliono partecipare alle Messe della Perdonanza, nel rispetto dei numeri contingentati di fedeli, concordati con la Prefettura di L’Aquila; e il terzo, non meno importante dei primi due, destinato alla Penitenzieria con la presenza continua di sacerdoti per tutte le ventiquattro ore del Giubileo, che rimarrà nel luogo allestito all’esterno della Basilica, al lato sinistro del piazzale di Collemaggio.

La liturgia dell’Apertura della Porta Santa, come da programma, sarà preceduta alle ore 19:00, dalla Santa Messa stazionale, presieduta dal Cardinale Enrico Feroci,  Arcivescovo tit. di Passo Corese, concelebrata dal Cardinale Giuseppe Petrocchi, Arcivescovo Metropolita di L’Aquila e Presidente della Conferenza Episcopale Abruzzese-Molisana (CEAM), da un gruppo di arcivescovi e vescovi e da un centinaio di sacerdoti.

Quindi non solo la Messa di apertura della Perdonanza e il Rito di apertura della Porta Santa, ma anche la S. Messa delle 22:00, con la Perdonanza dei Giovani, degli Scout, delle Aggregazioni laicali, degli Operatori pastorali, presieduta da Mons. Lorenzo Leuzzi, Vescovo di Teramo-Atri e la Veglia nella notte della Perdonanza, sul tema “Il salto nel profondo”,  (fino alle 01.00) a cura del Servizio Diocesano di Pastorale Giovanile e Vocazionale, come anche tutte le S. Messe del 29 agosto 2021, compresa la S. Messa stazionale presieduta dal Cardinale Arcivescovo Giuseppe Petrocchi delle ore 18:00, che precede il rito di chiusura della Porta Santa, saranno celebrate in Basilica.

Resteranno in funzione i video wall sul piazzale di Collemaggio, per consentire la visione della Santa Messa Stazionale, essendo i posti all’interno della basilica contingentati per via dell’emergenza da covid-19

Il Corteo della Bolla, come detto, anticiperà la parte spirituale (Messa e apertura della Porta Santa). Come lo scorso anno, per ragioni di sicurezza e per finalità legate al contenimento del contagio da covid-19, il Corteo sarà statico: circa 250 figuranti saranno disposti ai lati di viale Collemaggio. I possessori dei braccialetti potranno vedere i figuranti in costume dalle 16.45 circa. Alle 18.15 partirà l’unico segmento del corteo ‘mobile’. Il sindaco Pierluigi Biondi percorrerà viale di Collemaggio, partendo dall’incrocio con viale Crispi, insieme al rappresentante ufficiale del Governo, il sottosegretario alla Cultura, senatrice Lucia Borgonzoni (che sarà accolta da un picchetto d’onore delle Forze Armate nell’area della Villa Comunale presumibilmente intorno alle 17.30), il prefetto della Provincia dell’Aquila, Cinzia Torraco, il presidente del Consiglio comunale, Roberto Tinari, con la Dama della Bolla (Marianna Capulli), che porterà l’astuccio in cui per secoli è stato custodito il prezioso documento del Papa Santo (che sarà mostrato all’interno della basilica di Collemaggio per le 24 ore di apertura della Porta Santa); il Giovin Signore (Federico Santilli) che recherà il bastone d’ulivo con cui il Cardinale Feroci percuoterà la Porta Santa della Basilica di Collemaggio per ordinarne l’apertura, dando il via all’indulgenza celestiniana; la Dama della Croce (Martina Ciccone), che porterà con sé la croce del Perdono forgiata dall’artista aquilana Laura Caliendo e che sarà poi indossata dal Cardinale Feroci; due carabinieri di scorta in alta uniforme e l’araldo civico che porta il gonfalone storico dell’Aquila. Arrivato all’interno della Basilica, il primo cittadino leggerà la Bolla del Perdono del Papa Santo Celestino V.
I braccialetti. Sono stati ampliati punti e orari per lo scambio biglietti-braccialetti per partecipare alle iniziative e cerimonie di domani, 28 agosto, la giornata più importante della 727esima Perdonanza Celestiniana dell’Aquila.
In particolare, alla villa comunale (in prossimità del monumento ai Caduti) e alle ‘casette’ situate al piano terra dell’ingresso al terminal di Collemaggio sarà possibile effettuare questa permuta dalle 9.30 alle 17.30, mentre a porta Napoli lo scambio potrà essere effettuato dalle 15.30 alle 17.30. Le prenotazioni per la giornata di domani sono possibili solo per i braccialetti verdi, per i turni delle ore 16.40 e 17.00, risultando terminate le prenotazioni per tutte le altre tipologie.


Print Friendly and PDF

TAGS