polizia-01Nella provincia dell’Aquila, aumentano le rapine di circa il doppio (da 31 a 61) ma complessivamente calano i furti, i reati in generale, il numero delle persone arrestate e denunciate, le infrazioni al Codice della strada, gli incidenti, le patenti ritirate ed aumentano le pattuglie ed i controlli effettuati.

È quanto emerge dal rapporto annuale dell’attività operativa della Questura dell’Aquila (il periodo preso in considerazione va dal mese di giugno 2014 a maggio 2015) e dei Commissariati di polizia di Avezzano (L’Aquila) e Sulmona (L’Aquila) e dei distaccamenti di polizia stradale ed autostradale.

L’occasione è stata la tradizionale Festa del Corpo che si è tenuta all’auditorium del Conservatorio “Alfredo Casella” dell’Aquila.

La cerimonia si è svolta alla presenza di numerose autorità civili e militari, fra cui il prefetto dell’Aquila Francesco Alecci, il sindaco Massimo Cialente ed il presidente della Provincia Antonio De Crescentiis.

Nel corso della celebrazione sono stati consegnati gli attestati di merito al personale della Polizia di Stato che si è particolarmente distinto nello svolgimento dei compiti di istituto. Sono stati premiati con il riconoscimento dell’encomio solenne i sostituti commissari Sabatino Romano e Gianfranco D’Aloisio e l’Assistente capo Antonella Marcantonio, in servizio presso la Squadra Mobile.

Hanno ricevuto l’encomio: l’Ispettore capo Piero Di Giannantonio, in servizio presso il distaccamento polizia stradale di Sulmona (L’Aquila), l’Ispettore capo Luciano Bernardi, il sovrintendente Gaetano Di Censo e l’Assistente capo Attilio Di Loreto, tutti in servizio presso la Sottosezione autostradale di Pratola Peligna (L’Aquila), l’assistente capo Fabio Manzocchi, del distaccamento polizia stradale di Carsoli (L’Aquila) e l’Assistente capo Claudio Calisti in servizio presso l’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della Questura.

Commenti

comments