logoforzaitalia“Tanto tuonò che piovve e la Regione Abruzzo non ha neanche l’ombrello: come avevamo previsto il Governo ha già disposto la collocazione sul nostro territorio regionale di altri 320 profughi, che si aggiungeranno agli oltre 800 già dislocati sulle varie province. Il trasferimento è previsto per le prossime ore, e a oggi il Governo regionale di D’Alfonso non sa dove andare a sistemare gli immigrati, come sistemarli e a quali condizioni, con il rischio concreto di doversi limitare a ubbidire a ulteriori decisioni calate dall’alto. A questo punto diventa quanto mai urgente la riunione convocata per domani, alla quale l’assessore delegato Sclocco dovra’ presentarsi fissando dei paletti precisi: si’ all’accoglienza solidale, senza pero’ penalizzare territori, cittadini e imprese. E soprattutto sì all’ospitalità, ma solo di chi ha veramente bisogno, che dovrà essere costantemente monitorato, scongiurando che i profughi arrivati all’improvviso scompaiano nel nulla, com’è già accaduto nelle scorse settimane”.

A puntualizzarlo è il Capogruppo di Forza Italia alla Regione Abruzzo Lorenzo Sospiri, tornato a riaccendere i riflettori sull’arrivo imminente di una nuova ondata di immigrati, 320, cui l’Abruzzo sarà chiamato a dare ospitalità a tempo indeterminato.

Commenti

comments