4 kg di cocaina nel doppiofondo di una pentola, arrestata 47enne residente all’Aquila

La droga spedita a una 47enne residente all'Aquila era nascosta in un doppiofondo, arrivata in aereo dal Sudamerica

di Redazione | 06 Dicembre 2023 @ 12:35 | CRONACA
guardia di finanza
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Quattro chili di cocaina, nascosti in una batteria di pentole arrivata in aereo dall’Ecuador, hanno portato all’arresto di una donna, destinataria del set da cucina e del carico di droga. La 47enne residente all’Aquila, ma domiciliata a Cupra Marittima (Ascoli Piceno), è stata fermata dalla Guardia di finanza di Varese nel corso di una specifica operazione volta a reprimere il traffico internazionale di stupefacenti.

Il pacco era arrivato a Malpensa nell’area cargo dell’aeroporto e proveniva dall’Ecuador. 

Le fiamme gialle hanno intercettato un contenitore con un set di pentole. Una di queste era, però, più pesante delle altre: sotto la superficie del tegame c’era un doppiofondo contenente la droga. Dal carico di cocaina sequestrato si potevano ricavare – dicono le fiamme gialle – almeno seimila dosi, per un valore alla vendita di non meno di 300mila euro

Come indicato dal quotidiano “Il Centro”, durante l’operazione, i finanzieri hanno perquisito l’abitazione dell’arrestata e hanno trovato anche dell’hashish, un bilancino di precisione e due telefoni cellulari, che sono stati poi sequestrati.

Si indaga per capire se il capoluogo abruzzese sia in qualche modo coinvolto nel traffico di droga. Il gip del tribunale di Fermo ha convalidato l’arresto in flagranza operato dalle Fiamme gialle, disponendo la misura cautelare in carcere per la 47enne.


Print Friendly and PDF

TAGS