300mila euro per l’editoria, progetto di legge Testa-Sospiri

di Redazione | 13 Maggio 2020, @03:05 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “È stato depositato il progetto di legge, a doppia firma mia e del presidente Sospiri, recante ‘Misure straordinarie a sostegno del sistema informativo regionale’ con una copertura finanziaria di 300 mila euro”.

Lo rende noto il capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale, Guerino Testa che spiega come “anche questa proposta rientri nel corposo pacchetto di misure predisposto dalla Regione a supporto dell’economia del territorio, pesantemente compromessa dall’emergenza sanitaria in corso. Una legge che si compone di 4 articoli, di cui il secondo chiarisce la natura urgente della disposizione per favorire la comunicazione e l’accesso all’informazione alla comunità regionale, salvaguardare il pluralismo e i livelli occupazionali”.

“Abbiamo inteso tutelare il prezioso sistema informativo abruzzese nella sua globalità , nessuno escluso – sottolinea Testa – emittenti televisive e radiofoniche, stampa quotidiana o periodica a mezzo cartaceo che realizzano e diffondono notiziari informativi con contenuti a valenza regionale, e le testate giornalistiche online che parimenti divulgano informazione di interesse regionale”.

“Riceveranno, dunque, i contributi, tutte le imprese del settore, sotto qualsiasi forma giuridica, anche individuale, con sede operativa e legale nell’ambito del territorio della regione Abruzzo, nel rispetto della normativa europea in materia di aiuti di Stato”.

“Ad iter legislativo concluso – fa sapere Testa – la presente legge impegna la Giunta regionale a stabilire, entro 15 giorni, criteri e modalità di concessione del contributo”.

“Una legge che ho fortemente voluto, partecipata fin da subito dal presidente Sospiri – rimarca – frutto di un attento lavoro di confronto e condivisione con gran parte degli operatori del settore. Non v’è dubbio che l’editoria rappresenti una fetta importante dell’ampio mondo della cultura, una ricchezza che va valorizzata nell’ottica del fondamentale servizio pubblico che svolgono i professionisti dell’informazione e che – conclude Testa – come sempre, anche in questa complicata contingenza non si sono risparmiati, garantendo la loro presenza, notizie , approfondimenti ed aggiornamenti costanti”.


Print Friendly and PDF

TAGS