‘10 IN EMERGENZA’, a L’Aquila l’evento della Scuola Internazionale Etica & Sicurezza

di Redazione | 04 Luglio 2024 @ 11:04 | TECNOLOGIA E INNOVAZIONE
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – L’evento ‘10 IN EMERGENZA’ si terrà nel capoluogo dell’Abruzzo per sensibilizzare e formare sui più attuali temi critici come l’instabilità internazionale, la fragilità ambientale, il cambiamento climatico, il terrorismo e gli attacchi informatici.

Paola Guerra con il suo centro di studi e consulenza, Scuola Internazionale Etica & Sicurezza, torna all’Aquila dal 2 al 4 luglio 2024 con oltre 70 manager ai vertici della sicurezza di alcune delle più importanti aziende italiane e internazionali.

All’evento presenzieranno anche Roberto Santangelo, Presidente del Consiglio Comunale e Assessore Regionale, Massimo La PietraDirettore Direzione Generale Emergenze Protezione Civile e NUE 112 Regione Lazio e Mattia Rossi, Presidente Psicologi per i Popoli Toscana che il secondo giorno, 3 luglio, terranno una lectio sull’Emergency Management.

È dall’Aquila che Paola Guerra è partita nel 2009 proprio in seguito al tragico terremoto. Da quell’esperienza di aiuto, sostegno e ricostruzione nacque poi la Scuola Internazionale Etica & Sicurezza, centro di studi e consulenza specializzato nei temi della Sicurezza, della Resilienza e dello Sviluppo Umano, con l’obiettivo di applicare le procedure delle grandi emergenze a tutti i settori della Sicurezza, pubblica e privata. Dalla catastrofe dell’Aquila Paola Guerra trasse una grande lezione: comprese che i processi alla base delle grandi emergenze, delle catastrofi ambientali e sociali e in generale di tutti gli eventi critici potevano diventare un modello di riferimento unico per tutte le aree della sicurezza, di qui la decisione di aprire il primo centro studi italiano interamente dedicato al tema.

L’Aquila è di grande esempio per il settore della sicurezza perché è la prima città italiana del nuovo millennio ad essere stata rasa al suolo nella catastrofe e poi interamente ricostruita. Un modello e luogo ispiratore. Quest’anno all’Aquila i manager verranno coinvolti in una grande operazione di simulazione dinamica, un table top exercise, un’attività volta a stimolare alla gestione di un evento critico come se stesse accadendo realmente. Verrà costituito un Comitato di Crisi e si dovranno prendere decisioni in tempi rapidi e nel rispetto delle metodologie di crisis e emergency management implementate dal centro studi. La simulazione prevede momenti di injections che rendono dinamico il lavoro di gruppo modificando lo scenario proposto inaspettatamente 

Accanto agli esperti di sicurezza della Scuola Internazionale Etica & Sicurezza ci saranno anche gli specialisti di Psicologi per i Popoli Toscana con il ruolo di osservatori e l’obiettivo di individuare ed evidenziare nel gruppo di lavoro le NON TECHNICAL SKILLS (NTS), non quindi competenze tecniche ma abilità comportamentali, cognitive e relazionali così importanti nella gestione di eventi critici e catastrofali.

L’Aquila nel 2009 mi ha insegnato tanto, proprio quando, a causa del terremoto, non aveva più niente. Ho imparato il vero significato di resilienza. E’ sempre da questa città che riparto quando devo fare ricerca e formazione, quando decido di confrontarmi con i migliori esperti di crisis e emergency management per trovare modelli di gestione delle crisi che contribuiranno a migliorare la cultura di sicurezza del nostro Paese” commenta Paola Guerra, fondatrice e direttrice della Scuola e del Centro Studi e Executive Committee Member ASIS International Chapter Italy, la più grande organizzazione di professionisti della sicurezza a livello mondiale.

10 IN EMERGENZA si aprirà domani 2 luglio 2024 alle ore 12.30 a Casa Onna con la simulazione di emergenza organizzata dagli specialisti della Scuola Internazionale Etica & Sicurezza e dell’Associazione Psicologi per i Popoli Toscana.

Il giorno 3 luglio sarà dedicato alle lezioni di Crisis & Emergency Management presso il Centro Congressi ‘L. Zordan’ nella Sala Basilio dell’Università degli Studi dell’Aquila.

Il terzo e ultimo giorno, 4 luglio, sarà dedicato alle lezioni imparate con la sessione ‘Apprendere e crescere dagli eventi avversi’ che si terrà presso Palazzo Pomponeschi, Sala Conferenze, Università degli Studi dell’Aquila.

L’evento sarà suggestivo e toccante anche grazie alla visita di Onna, il 2 luglio, accompagnata dalla presenza e dalla testimonianza di Giustino Parisse. Il 3 luglio Angelo De Nicola guiderà il gruppo attraverso un percorso di trekking urbano a esplorare la città e il Monastero di San Basilio, nella scoperta della storia di Celestino V, della Perdonanza e delle tradizioni più antiche dell’Aquila.

Tra i relatori ospiti di 10 IN EMERGENZA Samuele Caruso, Head of International Security, Travel Security e Crisis Management Fincantieri, Ennio Falleti, Business Continuity Management Vodafone, Gianluca Gaias, Chief Security Officier Yoox Net-A-Porter Group, Federico Pez e Marco Ranieri, ASIS International Chapter Italy.

Oggi Paola Guerra, a quindici anni dalla fondazione della Scuola Internazionale Etica & Sicurezza, ha formato oltre 1200 professionisti della sicurezza, conta su un team di 200 docenti specializzati in tutte le aree, dalla gestione operativa delle emergenze di terrorismo all’intervento preventivo su temi come le molestie o le violenze sul posto di lavoro o ancora nel campo della tutela dei lavoratori durante le trasferte nei Paesi a rischio terrorismo, catastrofi ambientali o conflitti sociali. Di recente sono stati avviati progetti dedicati al tema dell’educazione alla legalità per adolescenti e giovani e al tema della sicurezza e della gestione dell’emergenza rivolto ai bambini più piccoli.


Print Friendly and PDF

TAGS