2017_0712_17551800

2017_0712_18283100Nel verde del complesso Sportivo Verdeaqua il 12 luglio si è svolta la festa degli Atleti Special Olympics Team L’Aquila a chiusura della stagione sportiva 2016/17

Erano presenti atleti, partners, tecnici, dirigenti e familiari dei tre Team aquilani aderenti al programma Special Olympics: Centro Ippico Aternum, Team Sport L’Aquila e Verdeaqua Smile.

Sono intervenuti in tanti a  testimoniare la vicinanza e la condivisione delle finalità di Special Olympics, portate avanti con passione e professionalità dai tre Team aquilani.

Sono venuti a portare i saluti del nuovo sindaco Pierluigi Biondi gli Assessori Comunali allo Sport – Alessandro  Piccinini  – ed alle Politiche Sociali – Francesco Bignotti; il Consigliere Comunale Leonardo Scimia;  il Coordinatore Regionale di Educazione Fisica,  Antonello Passacantando; il Presidente della Fondazione Carispaq, Marco Fanfani; la Presidente del Rotary Club Gran Sasso, Roberta Gargano ma anche tanti altri amici e sostenitori del movimento

Il Direttore Regionale Special Olympics Team Abruzzo Guido Grecchi  ha illustrato ai presenti la mission di Special Olympics, un movimento trasversale che vuole creare comunità inclusive utilizzando come strumenti lo sport e il gioco. #ChangeTheGames: l’intento è quello di cambiare le regole ed il modo di giocare, creando Team unificati dove persone con abilità diverse possano giocare insieme ed imparare a relazionarsi valorizzando le diversità di ciascuno. Il cambiamento parte dallo sport per contaminare con la positività, la gioia di vivere, la sensibilità dei nostri atleti la società tutta. Questo cambiamento per realizzarsi ha bisogno del sostegno e della partecipazione attiva di tutti: le famiglie, la scuola, le amministrazioni locali, le associazioni e le aziende del territorio. Special OLympics non è solo sport, ma agente di cambiamento per una società migliore.

Per l’occasione è stato realizzato un murales con lo sfondo del  centro storico dell’Aquila sul quale gli atleti hanno riportato i loro desideri ed aspettative: “Desidero un centro dove possa essere autonomo e indipendente”;  “Desidero una società inclusiva”; “Desidero un luogo dove trascorrere il tempo con i miei amici”; “Vorrei dedicare un parco a Eunice Kennedy Shriver ispiratrice di Special Olympics”; “Desidero un luogo dove fare sport e confrontarmi con altre squadre”.

Fabrizia De Amicis a nome di tutti gli atleti ha dato il benvenuto agli Assessori ed ha sottolineato di avere più cura per la città, di tenerla più pulita.

Anche Paolo Aquilio e Matteo Gioia hanno portato all’attenzione la loro esperienza internazionale in Austria al Summit Mondiale dei giovani leaders che da settembre li porterà in giro per l’Abruzzo per creare Team scolastici unificati.

L’assessore allo sport ha partendo dalla sua esperienza di atleta maratoneta ha sottolineato come lo sport è per tutti e che ciascuna persona attraverso lo sport può imparare a superare i propri pregiudizi e a porsi degli obiettivi da raggiungere con tenacia e sacrificio. Non ci sono atleti di serie A e di serie B, non esistono  sport minori.

L’assessore alle politiche sociali, nonché atleta di tennis tavolo, osservando il contesto del centro sportivo Verdeaqua, ha detto che un luogo, una palestra, un palazzetto, un campo da gioco non hanno un valore in se in quanto tali, ma lo assumono nel momento in cui le persone in quel luogo, vivono esperienze, emozioni e costruiscono relazioni.

Contaminato dall’entusiasmo degli atleti Special Olympics, ha auspicato di poter presto realizzare a L’Aquila un evento nazionale dedicato, progetto a cui il prof. Antonello Passacantando sta lavorando con tenacia.

La Presidente della Coop. Verdeaqua Smile, Sandra Giordani ha ricordato le motivazioni che hanno portato la cooperativa nel lontano 1996 a rispondere al bando di gara del Comune per l’assegnazione  del complesso sportivo di Santa Barbara: l’esigenza di trovare luoghi adeguati per consentire anche ai diversamente abili di praticare lo sport e di realizzare il loro inserimento lavorativo. Da qui la piena disponibilità della Cooperativa ad aprire gli spazi alle attività sportive di Special Olympics.

Il prof. Grecchi ha inoltre evidenziato il percorso di crescita del movimento aquilano e degli atleti. Molteplici sono state le attività e le manifestazioni a livello regionale nazionale ed internazionale che hanno visto protagonisti gli atleti special olympics.

Al termine gli Assessori hanno  premiato atleti e partner per  gli importanti risultati sportivi raggiunti nell’atletica leggera, pallacanestro e nuoto ai recenti Giochi Nazionali Estivi Special Olympics che si sono svolti  nei mesi di maggio, giugno e luglio a Terni, La Spezia e Biella.

Dopo la pausa estiva gli Atleti Special Olympics Team L’Aquila, come tutte le squadre, riprenderanno gli allenamenti.

Commenti

comments