Francesco Bignotti

Riceviamo da Francesco Cristiano Bignotti, assessore alle Politiche sociali del Comune dell’Aquila, e pubblichiamo.

E’ per me un grande onore poter rappresentare l’amministrazione comunale di L’Aquila durante la cerimonia in ricordo dei Martiri delle Foibe, con la deposizione di un omaggio floreale in Via Norma Cossetto nella mattina di domani, sabato 10 febbraio. Domani, infatti, ricorre il Giorno del Ricordo, istituito dal Parlamento italiano nel 2004, approvando la Legge Mania.foibe

Gli eccidi che accaddero fra il 1943 e il 1947 si inquadrano nel più ampio fenomeno di controllo di un territorio complesso come quello del confine orientale italiano, che provocò migliaia di morti tra i cittadini italiani nei massacri delle foibe e decine di migliaia di cittadini costretti all’esodo forzato, senza il necessario per vivere, fuggitivi da queste esecuzioni sommarie. In questo senso, rivolgo un invito alle scuole affinché anche i ragazzi più giovani possano approfondire un periodo storico, spesso adombrato, ma pieno di spunti di riflessione. E uno degli spunti di riflessione non può che essere il ricordo di Norma Cossetto, affidato alle parole della sorella Licia, che ne descrive la personalità con una sfumatura particolare, che lasciava intravedere un ottimismo disatteso: “…tuttavia, Norma era un po’ più ottimista e sperava che tutto questo disordine anche morale si dissolvesse presto.”

Bignotti
Bignotti

Commenti

comments