Farà tappa anche nel capoluogo d’Abruzzo la carovana No Snam, organizzata a piedi e in bicicletta e partita la scorsa settimana da diverse regioni italiane, con lo scopo di promuovere la manifestazione del 21 aprile a Sulmona.

Domani 11 aprile alle ore 15 un gruppo di studenti e studentesse dei licei aquilani inizierà una passeggiata No Snam, partendo dalla località Cermone, a ovest della città e arrivando a Palazzo Fibbioni, nel cuore del centro storico dell’Aquila. E’ lì che alle 17 inizierà un incontro pubblico, al quale parteciperanno gli attivisti e le attiviste del Coordinamento No Hub del Gas Abruzzo, organizzatore della carovana e della manifestazione di Sulmona, e al quale sono state invitate associazioni e autorità, tra le quali la giunta comunale dell’Aquila.

Lo spezzone aquilano della Carovana No Snam partirà nel primo pomeriggio di oggi dall’Alta valle dell’Aterno, dove alle ore 18 ci sarà un’assemblea pubblica a Pizzoli. Domani, come detto, la carovana arriverà all’Aquila, per poi proseguire con incontri informativi a San Demetrio (12 aprile) e Navelli (13 aprile), fino a Popoli e Sulmona (15 aprile).

Lo scopo è contrastare il tentativo di fare dell’Abruzzo e dell’Adriatico un distretto minerario nell’ambito dell’assurdo progetto di trasformare l’Italia in un “Hub del Gas” europeo. All’interno di questo folle progetto si inserisce anche l’attraversamento sull’Appennino del gasdotto della Snam, al quale da tempo si oppongono tante comunità dell’Abruzzo interno. Per questo è stata indetta per il prossimo 21 aprile una manifestazione a Sulmona, nella città dove la Snam ha ricevuto l’autorizzazione a costruire una centrale a compressione che fungerebbe da “spinta” del gas verso il Centro e il Nord Italia.

Il gasdotto, come è noto, attraversa tutti gli epicentri dei devastanti terremoti degli ultimi anni in Italia: da L’Aquila a Amatrice, passando per Colfiorito e Norcia. Nel comprensorio aquilano gli attivisti e le attiviste di Hub del Gas hanno previsto l’attraversamento di una carovana che, a piedi e in bicicletta, organizza incontri informativi sull’inutile, dannosa e pericolosa infrastruttura progettata da Snam, con lo scopo di informare la popolazione e far crescere la mobilitazione.

Commenti

comments