La Giunta del Comune dell’Aquila ha approvato nei giorni scorsi una delibera con cui si stabiliscono criteri e princìpi con cui sarà possibile assegnare alloggi nella disponibilità del patrimonio immobiliare comunale alle famiglie del personale dell’Esercito in servizio nel capoluogo. Lo annunciano, in una nota, il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, e l’assessore alle Politiche abitative Francesco Cristiano Bignotti. “Il legame tra L’Aquila e l’Esercito italiano è sempre stato contraddistinto da una reciproca collaborazione e comunanza d’intenti – spiega il sindaco Biondi – Sia nell’immediato post sisma che nei mesi successivi la presenza dei militari è stata un supporto importante per le forze dell’ordine a presidio della sicurezza dei cittadini e del territorio. L’istituzione del battaglione Vicenza nella nostra città, con cui si formano professionisti in grado di intervenire in caso di emergenza, rafforza questo rapporto”. “Siamo pronti per la pubblicazione di nuovi bandi in grado di dare risposte all’emergenza alloggiativa di tutta la popolazione aquilana tenendo conto di tutte le analisi svolte fino ad oggi e dell’ascolto del territorio – ha dichiarato l’assessore Bignotti – La convenzione che consentirà di assegnare alloggi alle famiglie dei militari è il frutto di un lavoro condotto in sintonia con il sindaco Biondi, l’assessore al Patrimonio Guido Liris e che è stato condiviso dall’intero esecutivo”.

Commenti

comments