biglipaganica

Domani,lunedi 19 giugno alle 18, nella frazione aquilana di Paganica, presso Biblipaganica – Impianti sportivi “Enrico Iovenitti” si terrà la presentazione del libro “Come lepri del deserto. Il coraggio di sognare”, racconto nato da un’esperienza di scrittura collettiva dei ragazzi della terza A della scuola secondaria di San Demetrio ne’ Vestini. Insieme ai giovani autori del libro sarà presente il giornalista Rai Umberto Braccili.

Gli studenti della scuola di San Demetrio con la loro insegnante, Cristina Iovenitti, durante l’anno hanno approfondito il tema dei migranti facendo letture, temi, vedendo documentari e reportage, interviste e testimonianze di migranti.

Umberto Braccili
Umberto Braccili

Il racconto vede protagonisti due gemelli adolescenti africani, Madhi e Aisha, e un ragazzino siriano, Bashar, che abbandonano le loro case per cercare una vita migliore in Italia. Aisha morirà durante il tragitto. I due ragazzini invece si incontreranno in un centro di accoglienza di San Demetrio, in provincia di L’Aquila,  e diventeranno amici inseparabili. Il racconto si conclude con i giovani scrittori che immaginano di accoglierli nella loro classe e di diventare loro amici.

Gli autori del libro sono Elisa Asani, Carlo Bologna, Bianca Cutarella, Valeria De Carolis, Davide De Matteis, Matilde Di Girolamo, Gabriele Fazio, Mario Pace, Luigi Passadoro, Rachele Paris, Luca Ricci, Camilla Spezza, Arianna Santirocco, Jessica Turco ed Elisa Visco.

La storia quindi è di fantasia ma verosimile, poiché gli alunni si sono documentati sui paesi di provenienza, sulle rotte seguite durante la fuga, sul trattamento ricevuto dai trafficanti di essere umani.

In aggiunta al testo sono state realizzate, dai ragazzi stessi, le bellissime illustrazioni. La stampa è stata realizzata con il contributo dell’Associazione Biblipaganica.

La presentazione del racconto è dedicata a una delle scrittrici, Elisa Asani, di origine macedone, che da pochi giorni, e senza neppure sostenere l’esame di stato, è stata costretta, dopo anni passati in Italia, a fare ritorno in Macedonia, paese di origine della sua famiglia.librolibri

L’associazione Biblipaganica gestisce la struttura polivalente omonima adibita a biblioteca che si trova all’interno degli impianti sportivi di Paganica “Enrico Iovenitti” e porta avanti le proprie attività credendo fortemente nel binomio “sport e cultura”. Negli ultimi due anni sono state fatte manifestazioni ludiche, sportive e culturali, presentazioni di libri e docu-film, proiezioni di film e documentari e sono partiti corsi di avviamento alla lingua italiana per stranieri (spesso in collaborazione con le case-famiglia dell’Aquila), corsi di inglese e spagnolo, corsi di avviamento all’uso del PC, corsi di recupero per alunni delle scuole elementari, medie e superiori, laboratori di scrittura e disegno per i bambini delle scuole elementari. La biblioteca con i suoi volontari è stata protagonista delle prime denunce sulle infiltrazioni mafiose nei lavori di ricostruzione, funziona anche da punto informativo per giornalisti e testate che hanno seguito l’emergenza terremoto e che seguono le fasi della ricostruzione.biglipaganica

Commenti

comments