”Avevo già deciso a marzo. Quando si voterà in Abruzzo? A novembre o a dicembre”. E’ quanto ha dichiarato a La Repubblica il presidente della Giunta abruzzese Luciano D’Alfonso, eletto senatore lo scorso marzo.
La questione della incompatibilità tra presidente di regione e senatore per D’Alfonso ha tenuto banco per mesi fino alla delibera della Giunta delle elezioni e delle immunità del Senato che la scorsa settimana ha invitato D’Alfonso a optare entro tre giorni tra le due cariche.
“Opto per il Senato dove, ora, si lavora a ritmo sostenuto Il 7 settembre farò un grande evento a Pescara per spiegare agli abruzzesi tutto quello che ho fatto durante la mia presidenza”.

Luigi Di Maio aveva parlato ieri a Pescara della incompatibilità del presidente della Regione Abruzzo: “Se non capiamo quando si va a votare, le regionarie sono premature – ha detto prima di salire sul palco della manifestazione M5S pescarese. – Però è chiaro che spero che la Giunta per le autorizzazioni del Senato si muova in modo tale che capiamo quando si va a votare in Abruzzo. Non si facciano giochini del tipo aspettiamo e mettiamo la pratica in fondo per arrivare alla primavera. Per me si deve votare il prima possibile perché un presidente di Regione che fa anche il senatore è difficile che riesca a fare bene tutte e due le cose”.

Commenti

comments