Riceviamo dal Presidente Ance Pescara Marco Sciarra e pubblichiamo.

Il Presidente del Consiglio comunale di Pescara ha invitato i costruttori dell’Ance a partecipare al Consiglio Straordinario di ieri affinché apprendessero dai due Assessori all’urbanistica di Milano e di Roma quali sono gli strumenti di riqualificazione di una città.
Apprezziamo la sua personale buona volontà ma restiamo a dir poco basiti: se Pescara non ha neppure l’assessorato all’Urbanistica invitare gli assessori altrui è uno scherno o uno scherzo?

Evidentemente questa maggioranza non sa che:

– il “suo” Comune non ha l’Assessorato all’Urbanistica (!)
– Pescara è l’unico Comune in Abruzzo a non aver recepito il Decreto Sviluppo, paralizzando così l’intera Città (!)
– di progetti di riqualificazione di associati Ance le stanze comunali sono piene da anni, con tanto di perequazione di cui ieri si faceva un bel parlare come se fosse l’ultimo ritrovato della scienza
– a Pescara la revisione delle Norme Tecniche di Attuazione , dopo anni di discussioni, non hanno mai visto la luce: le nostre pressioni hanno fatto ottenere tre riunioni e dopo il nulla, da ottobre fino ad oggi. Magari su questo avremmo dovuto chiedere un parere ai due Assessori ospiti di ieri: probabilmente se ne sarebbero andati
– di esempi di best practice del mondo intero ne abbiamo proposti a iosa
– sono trascorsi ormai ben 2 anni dall’insediamento di questa Giunta e non si è deliberato un solo provvedimento in ambito edilizio-urbanistico.marinadipescaraportoturistico

Il Sindaco mostra di non sapere queste cose e non può neanche averle sapute, visto che ieri ha aperto il Consiglio e se ne è andato, per tornare verso la fine a chiuderlo, oltretutto con mezza Giunta assente.

Il tutto è accaduto di fronte ad una platea di costruttori che sono rimasti letteralmente senza parole: sono rimasti muti, pietrificati.

Commenti

comments

Tags: